Mazzarri: Mi preoccupa la fase difensiva, Fernandez aveva i crampi

Il tecnico azzurro Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di SKY nel postpartita di Napoli-Catania (2-0). L’allenatore partenopeo è molto deluso per il pareggio del San Paolo. Ecco quanto evidenziato da AreaNapoli.it: “Per questo dico che dobbiamo ancora crescere, sul 2-0 potevamo fare più volte il terzo goal, siamo stati troppo leziosi nel chiudere la partita. Non è possibile subire quei goal nelle palle inattive, specialmente nel primo goal siamo stati troppo disattenti. Anche a Londra abbiamo buttato una qualificazione per questo tipo di errori. Lavezzi? Ho sostituito Lavezzi perchè ho perferito lasciare Cavani in campo perchè è un buon colpitore di testa. Dzemaili dopo aver saltato il portiere doveva servire Pandev, è un peccato buttare tre punti in questo modo. Abbiamo fatto qualcosina in più del Catania, ma il risultato credo che sia giusto. Noi non eravamo lucidi, il Catania aveva avuto una settimana di tempo per preparare questa partita. Quando ho inserito Pandev, non vi è stata partita, abbiamo creato tantissimo e costruito tantissime palle goal, poi non capisco perchè abbiamo concesso tanto in difesa”. A Premium ha aggiunto: “Sono incavolato nero, abbiamo buttato via due punti. Non è possibile lasciare due volte l’uomo solo in area senza fare quel po’ di sana e regolare ostruzione. Ci lavoro da sempre, è un nostro punto debole che non si riesce a risolvere. Siamo stati anche leziosi sotto porta non chiudendo la partita con Dzemaili prima e con Pandev poi”, dice Mazzarri ponendo l’accento sull’occasione di Dzemaili. Il tecnico azzurro ha poi parlato del nervosismo di Lavezzi alla sostituzione “Fatemi voi il nome di un giocatore che, sostituito, non si arrabbia”, ha flemmaticamente concluso Mazzarri. Sul cambio Fernandez-Cannavaro: “Federico era fermo da qualche minuto per crampi e sono stato costretto a sostituirlo”,

ilnapolista © riproduzione riservata