Riecco i tre tenori, e per tutti sono dolori

In questo anticipo di campionato

il nostro Napoli è ritornato !!

Stasera, allo stadio Artemio Franchi,

i viola, sistemati dietro i banchi,

hanno assistito, inermi giocatori,

allo spettacolo dei Tre Tenori !!!

Pochi minuti e si mette bene,

inizia proprio come si conviene.

Il Napoli del suo gioco dà un saggio,

Dzemaili lancio lungo verso Maggio,

Lavezzi scatta e passa al Fanciullino,

il tocco di sinistro è sopraffino,

un lampo quel passaggio in verticale,

il Matador da lì può fare male . . .

il tiro sotto il corpo del portiere . . .

è goooolllll, è goooolllll, inizia il bel vedere !!

E’ moscia ed appassita, questa viola,

in campo c’é una squadra, una sola !

Su corner va di testa Cannavaro,

la sfiora, ecco arriva Marekiaro,

di testa solo un tocco gli riesce,

seppur di poco, il pallone esce !

Ancora corner . . Maggio . . la traversa !

Peccato, l’occasione è andata persa !!

Lavezzi batte una punizione . . .

Britos di destro, va alto il pallone !!

I viola ? Corner, testa di Natali

e si pareggia il computo dei pali.

Di Rossi ci aspettiamo qualche mossa

che porti la sua squadra alla riscossa,

invece, come inizia la ripresa,

sventola la bandiera della resa.

Il Matador di petto dai e vai,

e per la Fiorentina sono guai !

Hamsik la mette bene in corridoio,

l’effetto è come quello di un frantoio,

Cavani, un passo, e prende la mira . . .

tra il palo e il portiere lui la tira . . .

Boruc si tuffa ma resta spiazzato,

avanti Napoli, hai raddoppiato !!!

Il Pocho in campo ride e si diverte,

sente di aver con sé la buena suerte,

si trasforma da Messi e ci fa un pezzo,

tra quei due difensori passa in mezzo,

poi mentre quasi perde l’equilibrio

espone il portiere ad un ludibrio,

con la punta del piede il tocco sotto,

ma quello casualmente, culo rotto,

ambo le mani mette sulla faccia,

in questo modo sventa la minaccia !

Il Pocho sbuffa “oggi l’aggi’a fa !

Se no, non me ne vado più da qua !!”

E quando la partita è terminata

ecco la terza perla di giornata.

Parte da centrocampo, caracolla,

la palla al piede come fosse colla,

lo teme, il difensore, quindi arretra,

la freccia toglie lui dalla faretra,

la piazza proprio là, nell’angolino,

s’illumina il suo viso da bambino !!!

Adesso, Amici cari, arriva il bello !

E’ come quando, dopo “Carosello”

avevamo il permesso di restare

che c’era qualche cosa da guardare.

La Canzonissima o Studio Uno,

forse non li ricorda più nessuno,

la sensazione è come quella lì,

nell’attesa che venga martedì.

A casa o al campo non fa differenza,

sarà per tutti grande sofferenza,

non servono parole, solo fatti,

stiamo vicini, uniti, e compatti,

ché se ciascuno si comporta ben

FORZA POPOLO AZZURRO: YES, WE CAN !!!!

Firenze, 17/2/2012      by Bruno

ilnapolista © riproduzione riservata