Napoli altro pareggio, e poteva esser pure peggio

Di nuovo una partita assai modesta,
per poco il Siena non ci fa la festa,
per noi tifosi sono tempi amari,
andiamo avanti solo con i pari.
Nel primo tempo, tiro di Cavani
respinto dal portiere a piene mani,
poi sfiora il gol di testa Campagnaro,
deviato con la schiena, un fatto raro,
Contini in area abbraccia e affonda Maggio,
questo è rigore, ma non ha il coraggio
di concederlo, il prode Damato
(nella ripresa ci avrà ripensato).
De Sanctis, Campagnaro, e Cannavaro,
di Calaiò hanno un ricordo caro,
così che alla prima occasione
decidono di dargli un bel pallone,
sul viso una lacrima lui versa,
che lo acceca, e prende la traversa !
Nella ripresa ancora c’é Cavani,
al portiere piega quasi le mani,
eccoli in campo i 4 tenori
perché dobbiamo uscire vincitori,
ma quando Mazzarri pensa “vincerò !”
all’improvviso, il gol di Calaiò
che cade, si rialza, e colpisce,
così il tifoso azzurro si avvilisce,
di certo questo è il bello del pallone,
ma i nostri erano fuori posizione !!
C’è ancora tempo per porre rimedio,
il Napoli attacca, è un assedio,
il Pocho in area viene sgambettato,
rigore ! Questa volta ce l’ha dato !
Cavani si presenta sul dischetto,
il tiro tutto è, tranne perfetto,
si tuffa, il portiere, e lo respinge,
resta il tifoso muto, come sfinge.
Proviamo una sensazione amara
e penso “finirà come a Novara . . .”
Un cross e Pandev, il più piccolino,
di testa infila proprio l’angolino !!
Il Siena resta dietro, ha paura,
possiamo vincerla, addirittura !
Ancora un cross e Pandev che si gira,
un doppio dribbling, prende la mira,
poi tira in porta a colpo sicuro . . .
il piede del portiere fa da muro !!!
Finisce la partita, ed è pareggio.
Poteva andare meglio ? Pure peggio.
La distanza dai primi posti è troppa.
Avanti Napoli, punta la Coppa !!!

Siena, 22/1/2012           by Bruno

ilnapolista © riproduzione riservata