Mazzarri: Rossi? Non sarebbe un problema

È soddisfatto Walter Mazzarri dopo il successo sul Bologna che proietta il Napoli nei quarti di finale di Coppa Italia: «Noi cerchiamo di onorare tutte le competizioni dove partecipiamo – dice il tecnico ai microfoni Rai – rispetto all’ultima partita c’erano nove cambi. In avvio abbiamo giocato molto bene, siamo stati brillanti, sono contento della prestazione. Fino al 2-0 non abbiamo sbagliato niente, poi abbiamo pensato di aver chiuso la partita commettendo un grave errore e abbiamo rischiato. Hamsik? Domenica c’è mancato contro la Fiorentina e tutti lo hanno sottolineato. Per come lo vedo io, anche se non è brillante è talmente intelligente tatticamente che per me gioca sempre bene. Sosa? Nell’inizio di gara, dove siamo stati devastanti, ha preso parte alla manovra e ha fatto delle giocate importanti. Poi è calato anche dal punto di vista fisico, come tutti. A Lucarelli avrei concesso qualche minuto in più, poi dopo il rigore del Bologna – che per me non c’era – ho preferito inserire subito Cavani. Cristiano è entrato solo nel finale, sono sicuro che ci sarà utile. Vitale? Una brutta distorsione, ma non è un infortunio grave. Yebda? E’ da considerarsi un titolare come Pazienza e Gargano, mi dà garanzie per il futuro perché la sua fisicità ci tornerà utile anche in partite contro squadre più blasonate. Giuseppe Rossi? Sono sette anni che sono in serie A, non ho mai avuto problemi di gestione di giocatori. Per un allenatore avere giocatori forti e poter scegliere è sempre meglio. La sfida all’Inter? Daremo il massimo per passare il turno»
YEBDA – Soddisfatto per il gol e per la prestazione anche l’algerino Yebda: «E’ il mio primo gol al Napoli e spero di farne anche altri. e ho voluto dedicarlo a Gianluca Grava dopo il suo infortunio. Speriamo che sia meno grave l’infortunio di Vitale. Io un titolare? Ora mi sento meglio, ho conosciuto il sistema tattico e sto migliorando. Mazzarri mi ha aiutato tanto, all’inizio era difficile per me, è stato lui a darmi tanti consigli».
LUCARELLI – I tifosi del Napoli possono gioire: la squadra si è qualificata ai quarti di finale di Coppa Italia e Cristiano Lucarelli ha fatto il suo ritorno in campo. L’attaccante, reduce da un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per quattro mesi, ha sostituito Lavezzi al 41′ della ripresa: «Fa piacere – dice ai microfoni della Rai – a questa età recuperare da questo tipo di infortunio in così poco tempo è una bella cosa. Sono vivo e ho voglia di giocare, spero di dare il mio contributo in questa annata». Lucarelli vuole dimostrare di essere da Napoli: «Spero di esere utile a questa squadra. Questa è una piazza esigente, che ti spinge a dare sempre di più. È una piazza che ha tanta fame di calcio e una delle poche che continua a fare sempre tanto pubblico. Voglio restare qui, almeno fino a giugno». (corsport.it)

ilnapolista © riproduzione riservata