Cavani stende il Lecce in pieno recupero

Cuore Napoli e un fuoriclasse chiamato Cavani. Consiglio obbligato. Mai perdersi il finale. Quello del San Paolo è da brividi. Grava salva su Corvia sulla lina, poi il capolavoro. Cavani prende palla da Sosa, due dribbling, rientra sul destro. Missile all’incrocio. Lecce al tappeto, San Paolo in delirio. L’azzurro splende e resta al secondo posto in classifica. Eppure all’inizio si fa fatica. Partita dal ritmo tremendamente basso. Il Lecce prova ad addormentarla con Vives e Olivera in mediana. Il Napoli fatica a ripartire. Gargano e Yebda troppo bassi, Zuniga parte a sinistra e Donati fa buona guardia, poi Mazzarri lo sposta a destra, il risultato – però – non cambia.
La prima emozione al 25’: punizione di Gargano, tocco di Dossena a metà tra un tiro e un cross. La vera occasione – però – capita al 37’ a Zuniga: scambio con Gargano, diagonale insidioso, Rosati – però – fa buona guardia. Troppo poco, insomma. Gli azzurri sono compatti dietro. Il terzetto è affiatato. Cribari non sbaglia nulla, Grava annulla Piatti, Santacroce vince il duello con Ofere. Il problema – semmai – è dalla cintola in su. La manovra offensiva fatica a decollare, Cavani trova difficoltà e le emozioni scarseggiano. Mazzarri cambia subito. Esce Zuniga, dentro Sosa per ravvivare il tridente.
E il Napoli si rende subito pericoloso: al 9’ assist di Yebda per Hamsyk, diagonale che Rosati respinge. Il numero uno del Lecce si oppone anche a Sosa con un’uscita a valanga. Al 22’ la palla buona è di Cavani proprio su assist del Principito. Rosati dice ancora una volta no. Mazzarri si gioca il tutto. Esce Santacroce, tocca a Dumitru. Solito finale all’arma bianca. Il Napoli ci prova con Cribari, poi tocca a Cavani. Il Lecce ha un solo sussulto sul contropiede di Piatti che si beve tutta la difesa ma si fa ipnotizzare da De Sanctis, bravo in uscita. La grinta finale non basta. Grava è un leone al 92’ con un salvataggio a porta vuota su Corvia. Cavani s’inventa un capolavoro al 93’. Canta Napoli. Questo il tabellino:

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce (22’ st Dumitru), Cribari, Grava; Maggio, Gargano, Yebda,, Dossena (35’ st Vitale); Hamsyk, Zuniga (6’ st Sosa); Cavani. In panchina: Iezzo, Rullo, Blasi, Maiello. All. Mazzarri.

LECCE (4-4-2): Rosati; Donati, Gustavo, Fabiano, Brivio; Grosmuller (31’ st Rispoli), Vives (39’ st Coppola), Olivera, Mesbah; Piatti (35’ st Corvia), Ofere. In panchina: Benassi, Sini, Bertolacci, Jeda. All. De Canio

ARBITRO: Celi di Campobasso
RETE: 48’ st Cavani
NOTE: ammoniti Fabiano, Gargano, Santacroce, Cavani. Angoli 11-2. Recupero 1’ pt, 5’ st. Spettatori 35mila circa. (da calcionapoli1926.it)

ilnapolista © riproduzione riservata