Cara urna, oggi dammi
il Manchester City

C’è da rabbrividire. E non certo dal freddo nonostante il -4 che segna il mio termometro mentre scrivo (Napoli, Cappella Cangiani). Guardatele qui, una dietro l’altra, sono le possibili avversarie del Napoli ai sedicesimi di Europa League. Stento a trovare la più debole. Forse le portoghesi? Può essere, ma quanto sarebbe affascinante una sfida a Manchester sponda Mancini oppure all’Amsterdam Arena contro l’Ajax. Forse le russe in quel periodo dovrebbero avere il campionato fermo ma è proprio difficile dire quale squadra vorrei dall’urna. E allora se proprio ne devo scegliere una, come dice un mio amico, meglio ubriacarsi con il vino buono e vedere il City di Tevez e Balotelli al san Paolo sarebbe uno spettacolo senza pari. Ma ci pensate? Il Napoli contro una delle più forti squadre d’Europa. Magari usciamo, ma che ci frega, ce la giochiamo con i grandi. Perché lo spirito di questo Napoli non è sparagnino. Punta al massimo partita per partita. E allora io dico, cara urna, dacci il City. Andata il 17 febbraio a Napoli. Il giovedì successivo tutti a Manchester perché i nostri azzurri non cammineranno mai soli, in barba al Liverpool e ad Anfield Road. Con i reds ci rivedremo in finale.
Queste le possibili avversarie del Napoli (retrocesse dalla Champions e prime nel loro girone)

Manchester City (Inghilterra)
Villarreal (Spagna)
Bayer Leverkusen (Germania)
Stoccarda (Germania)
Paris Saint-Germain (Francia)
PSV Eindhoven (Olanda)
Ajax (Olanda)
Twente (Olanda)
Braga (Portogallo)
Sporting Lisbona (Portogallo)
Porto (Portogallo)
CSKA Mosca (Russia)
Spartak Mosca (Russia)
Zenit San Pietroburgo (Russia)
Dinamo Kiev (Ucraina)
Paolo Carafa

ilnapolista © riproduzione riservata