Mazzarri: dovevamo concretizzare prima

Walter Mazzarri felicissimoa fine gara: “Sacrificio? A dire il vero abbiamo giocato un buon calcio per tutta la gara – dice a Premium –  ma ci portiamo dietro il “vizietto” di non concretizzare. Nel primo tempo avremmo potuto segnare almeno uno o due goal, ma non ci riusciamo. In ogni caso abbiamo fatto una buona prestazione ed un risultato importante”. Da studio Maurizio Pistocchi domanda al mister del Napoli se, concludendo il girone di andata con questa classifica da vertigini, si aspetta dalla società quegli innesti giusti per attestarsi tra le grandi. Mazzarri replica: “Ogni allenatore vorrebbe sempre i giocatori migliori, ma poi bisogna farli rendere. Da quando siamo a Napoli, noi dello staff tecnico e la nuova dirigenza, stiamo facendo cose importanti e pian piano ci stiamo attestando tra le grandi, ma per rimanerci c’è bisogno anche di crescere come mentalità. Fare le coppe è importante, vogliamo passare il turno e continuare a far bene in campionato. Poi a gennaio si vedrà, se arriveranno giocatori di qualità ben vengano”. A Sky aggiunge:  “Dobbiamo continuare a lavorare senza vedere la classifica. Dobbiamo essere concentrati ed estraniarci da tutto. Affrontiamo le partite al massimo. Oggi era la settima partita in 25 giorni, cercheremo di arrivare il più in alto possibile, poi si tireranno le somme. Nel primo tempo ci è mancato il goal. Lo avremmo meritato, nel finale vorrei ricordare che Campagnaro e Aronica erano infortunati e abbiamo sofferto poco. Lavezzi? Il Pocho sta migliorando giorno dopo giorno, ha capito che deve giocare più vicino alla porta, sta diventando più bravo in fase realizzativa”.

ilnapolista © riproduzione riservata