L’agente di Dossena:
“Non va criminalizzato”

Il procuratore di Andrea Dossena, è intervenuto nella trasmissione “Si gonfia la rete ” di Raffaele Auriemma : “Gli errori di Andrea non sono dovuti all’ingenuità, ma alla troppa sicurezza. Lui Gerrard non lo ha visto proprio, altrimenti quella palla l’avrebbe bruciata. Quest’ultimo è stato fortunato, forse anche un po’ falloso e con un rimpallo ha riportato in gara il Liverpool . Ma tutto è partito da questo eccesso di sicurezza, ho parlato con il mio assistito ed Andrea era tranquillo, non era teso. Il ragazzo adesso è arrabbiato soprattutto con se stesso, è un ragazzo che sa fare l’autocritica. È chiaro che è molto amareggiato, però ha le spalle grosse, per cui ha la forza di reagire. Ricordiamo anche che Andrea ha fatto un gran primo tempo, considerando anche che un minimo di emozione poteva starci. Non dimentichiamoci che Dossena l’anno scorso di questi tempi giocava in quello stadio ma con i Reds. Penso che una squadra quale il Napoli di alto livello, non può permettersi di scegliere tra campionato ed Europa League. Il Napoli ha acquisito quella professionalità necessaria, per cui a priori non escluderà nulla. Non dimentichiamoci poi che l’Europa League è una vetrina importantissima per cui credo che il Napoli prosegua su questo filone. Chiedo solo di non criminalizzare Dossena per questi errori commessi perché può capitare a tutti di sbagliare, ma si rifarà immediatamente, ha forza e voglia di farlo”.

ilnapolista © riproduzione riservata