Tifosi interisti dietro striscioni razzisti

Serafino Ingardia, collega di footballitalia.net nonchè collaboratore per il sito ufficiale del Liverpool (e residente a Liverpool), ha rilasciato alcune indiscrezioni ai microfoni di Radio Marte che hanno certamente suscitato sconcerto in ragione del loro contenuto: “La stessa Società del Liverpool ha confermato che lo striscione offensivo, anzi lesivo della dignità del popolo napoletano, che è stato esposto alla Kop, è stato frutto di una becera collaborazione/gemellaggio con gli ultras dell’Inter.
I supporter dei reds hanno “coltivato questa amicizia” già in occasione del match di andata. Hanno infatti incontrato a Napoli alcuni tifosi interisti con i quali hanno messo a punto i particolari di questa indegna iniziativa. La vicenda è testimoniata dal fatto che gli ultras interisti hanno esposto a White Hart Line (stadio Tottenham) uno striscione in cui si esprimeva vicinanza ed affetto nei cofronti degli esponenti della Kop”. Alla domanda “Perchè gli steward non hanno preso provvedimenti quando hanno visto esposto questo striscione”, il collega ha risposto: “Sono interdetto, non so cosa dire. Non dimentichiamoci che non sempre gli steward tutelano l’ordine. Sono anch’essi tifosi..” napolipress.

ilnapolista © riproduzione riservata