Era straordinario. Pazienza, giù il sipario

Il Napoli che gioca con due tocchi
è una delizia per i nostri occhi.
Cinque minuti per l’assestamento,
tenere il campo poi non è un tormento.

I reds giocano con tante riserve,
i nostri mostrano una grande verve,
il pallino del gioco hanno in mano,
ci provano due volte da lontano
prima Cavani e Lavezzi dopo,
sembrano quasi il gatto con il topo.

Edi di testa lancia ora Ezechiele,
scatto fulmineo, la falcata lieve,
incontro esce il portiere, ma Reina
sul piatto destro nulla può, e s’inchina.

Amici cari, no, non è un miraggio !!
Ad Anfield Road il Napoli è in vantaggio !!
Il Liverpool, ferito, non reagisce
ma il Napoli, ahinoi, non lo finisce.

Nella ripresa ecco questa mossa,
c’é Gerrard che li guida alla riscossa,
corner per noi, Maggio va di testa
ma non la mette, se no, sai che festa . . .

Il Liverpool comincia un po’ a pressare,
grandi occasioni non le sa creare,
quando alla fine manca un quarto d’ora
tutto il lavoro fatto va in malora !!

Dossena dà una palla avvelenata
verso De Sanctis, ecco la frittata.
Non ci poteva fare assai più male,
quella si butta in fallo laterale !!!

Per aumentare ancora il gran dolore
arriva pure il calcio di rigore,
su palla a centro altra leggerezza,
tre gol che sono un pieno di tristezza.

Stava accadendo un fatto straordinario.
Peccato. Questo è il calcio. Giù il sipario.

Liverpool, Anfield Road

4th November 2010

by Bruno

P. S.
I ragazzi di notte son tornati
stanchi, delusi, e certo un po’ abbacchiati.
Domenica, in casa contro il Parma,
dovremo essere noi la loro arma !!!

ilnapolista © riproduzione riservata