I biglietti non aumentano
e questa è una buona notizia

Ed ora attendiamoci l’assalto al botteghino. Perché Napoli risponde sempre presente quando si tratta di affrontare un match che fa sognare. Ricordo la città bloccata in occasione di Napoli-Benfica. Non si parlava d’altro e furono 56.000 i tagliandi staccati in quella occasione. Le grandi partite fanno fare cassetta e forse anche per questo De Laurentiis ha scelto la via di non fare mini abbonamenti per l’Europa League. Napoli-Liverpool è una partita di queste e devo dire la verità i prezzi dei biglietti non mi sembra siano schizzati talmente in alto. Ventitré euro le curve e cinquanta i distinti sono decisamente prezzi più ragionevoli che non i cinquanta visti contro l’Elfsborg. Quindi, evidentemente, le critiche ricevute dopo la partita con gli svedesi hanno avuto il loro effetto, anche perché dopo pochi giorni arriva il Milan, altra sfida clou della settimana. Prezzi simili anche contro i rossoneri, ma in fondo la temuta impennata non c’è stata anche se c’è da pensare che arriverà una inversione di tendenza per le prossime partite visto che il bilancio familiare ha già intaccato gli abbonamenti che finora hanno raggiunto quota 11.000 circa.
Stefano Romano

ilnapolista © riproduzione riservata