Na club Bz in lingua tedesca

Il Napoli club Bolzano ha ricevuto un enorme riconoscimento per il lavoro svolto con i ragazzi delle proprie giovanili. Alludo agli allievi (1993) che completato il proprio ciclo all’interno dell’azzurra compagine bolzanina, accompagnandoli per mano fino alla categoria allievi sono stati oggetto del desiderio delle più importanti società della regione per le indubbie capacità tecniche e comportamentali dimostrate e non passate inosservate. Nella scelta della destinazione futura che li vincolerà fino ai venticinque anni, si è tenuto conto in particolar modo che le squadre interessate avessero le garanzie necessarie di serietà e dessero continuità al progetto del Napoli club Bolzano. Utilizzando questi parametri cinque di questi campioncini militeranno presso una delle società più serie e competitive della provincia ovvero l’F.C. Appiano indossando una nuova casacca.
L’Appiano è una società di madre lingua tedesca che ho scoperto condividere appieno i principi che da sempre sono del Napoli club BZ come l’insegnamento del rispetto, l’educazione e il merito.
Il presidente della società sig. Michael Walcher, un uomo di oltre 100 kg di simpatia e competenza, ha accolto i ragazzi ospitandoli in quella che ha definito una casa senza pregiudizi di lingua o altre amenità presenti nel triste mondo dello sport. Un esempio di quello che lo sport deve essere.
I ragazzi che avranno l’occasione di giocare in questa società, dimostrare il proprio valore e magari spiccare il volo sono:
Riccardo Simoni: (secondo nome CIRO…), da dieci anni nel Napoli club, capitano storico voluto dai suoi compagni. Centrale completo, deciso, fisico e tecnico che con arte, ama farsi rispettare dagli avversari, agonisticamente temuto, ma che a fine partita è il primo a tendere la mano all’avversario rendendo onore.
Simone Bontadi: fiuto soprafino del goal, imprevedibile, fisico dal baricentro basso, veloce, doti che lo fanno diventare una bestia nera per i malcapitati difensori avversari. Carattere solare sempre disponibile allo scherzo.
Simone Tibolla: tecnico ed elegante dal tocco preciso e vellutato con una visione del gioco totale, figlio d’arte essendo il padre uno dei Mister più preparati in campo provinciale. Riesce a interpretare il ruolo con intelligenza disarmante.
Claudio Lorenzini: terzino, vera diga sul settore di sinistra della difesa, cardine impenetrabile, giocatore dal cuore grande con voglia di dimostrare sempre che lui è pronto.
Andrea Bragagna: fascia, funambolo della palla che riesce a ubriacare ogni avversario con leggerezza e naturalezza, gli avversari lo considerano persona da etilometro, All’interno del gruppo giocatori-amici è il portavoce critico delle varie situazioni, definito anche “il sindacalista”.
Sono ragazzi che meriterebbero più della ribalta locale, chissà che il Napoli non li inviti un giorno per una prova…fosse anche per procurare loro uno stimolo nuovo.
Il Mister che accompagnerà i ragazzi nell’avventura della Juniores si chiama Christian Scherer che -cosa entusiasmante- tifa da sempre NAPOLI!
Un ragazzo che ha cominciato il proprio percorso proprio dalle giovanili dell’Appiano per diventare protagonista sul campo da gioco in prima squadra con ottimi risultati. In seguito dopo aver affiancato il Mister della squadra che milita in Eccellenza, ha spiccato il volo per la Juniores, dove è riuscito a instaurare con i ragazzi un rapporto incredibile dove la confidenza mai è scambiata per debolezza e dove gli allenamenti sono occasione di lavorare duramente divertendosi.
I ragazzi hanno fatto una preparazione pre-campionato degna di squadre di serie superiore, ma nessuno si è tirato indietro grazie anche alla personalizzazione dei rapporti che fa di Scherer un Mister da tenere d’occhio.
Un augurio quindi alla società per il lavoro che andranno a svolgere con il frutto dei sacrifici dei ragazzi che, comunque, nel cuore portano ancora dell’azzurro che resterà indelebile.
<strong>Elio Simoni<img class="alignnone size-large wp-image-10179" title="giovani" src="https://www.ilnapolista.it/media/upload/giovani-299×200.jpg" alt="" width="299" height="200" /></a></strong>

ilnapolista © riproduzione riservata