L’insensato complottismo per Roma-Juventus e l’inutile paura del preliminare

Il “biscotto” non esiste: la non-partita della Juventus nasce dalla mancanza di motivazioni, da una gestione del tutto. Non certo per “fermare” il Napoli.

L’insensato complottismo per Roma-Juventus e l’inutile paura del preliminare
Foto Fabrizio Corradetti - LaPresse 14/05/2017 Roma ( Italia) Sport Calcio Roma - Juventus Campionato di Calcio Serie A Tim 2016 2017 - Stadio Olimpico di Roma Nella foto: Mario LeminaPhoto Fabrizio Corradetti - LaPresse 14/05/2017 Roma (Italy) Sport Soccer Roma - Juventus Italian Football Championship League A Tim 2016 2017 - Olimpico Stadium of Roma In the pic: Mario Lemina

Una visione possibile

Perché la Juventus avrebbe dovuto perdere volutamente contro la Roma? Perché l’avrebbe (l’ha) fatto? È una domanda che si apre a mille interpretazioni, che dà vita a numerose teorie del complotto. Alcune sono pure comprensibili. Parliamo di quelle “illuminate”, ovvero basate su una teoria possibile. Non sull’insensato “volevano farci fuori” e basta. Con un pareggio, ieri sera, la Juventus avrebbe vinto lo scudetto. Tra il vincere matematicamente il titolo e “fare fuori il Napoli” non possiamo credere che la Juve abbia avuto il minimo dubbio su cosa gli avrebbe garantito maggiori benefici.

Una delle ipotesi “illuminate” è una proiezione sul futuro: la Juventus “decide di perdere” perché ha paura di un Napoli rinforzato e con la preparazione fatta bene (entrambe le cose discendono dai gironi di Champions, quindi dal secondo posto) in chiave campionato 2017/2018. Per togliere (ulteriore) sicurezza agli azzurri, meglio “far passare” una squadra dal progetto tecnico da riscrivere, con un assetto societario ancora da sistemare. Come dire: potrebbe anche essere vero. Se non fosse per tutta una serie di fattori.

La Roma

La Juve che pensa a questa teoria ha completamente perso di vista la realtà delle cose. Tipo quella della classifica, che ci dice che una squadra che ha giocato (e perso) i preliminari ha fatto 81 punti in 36 partite. Che, in virtù di quel (maledetto) turno agostano, ha dovuto limitarsi sul mercato. Che a un certo punto della stagione ha pure pagato lo scotto in termini fisici, ma che viene da una vittoria per 4-1 a Milano e da un’altra per 3-1 sulla Juventus.

Come dire: i big points, preliminari o meno, li fai comunque. Non sono due partite a quattro giorni dall’inizio del campionato a cambiare il destino di una squadra. Potrebbero farlo, due anni fa l’esperienza è stata traumatica, ma il Napoli ha una struttura molto più solida. L’organico, la squadra, il progetto tattico. Anche gli avversari potrebbero essere molto più morbidi (pur facendo tutti gli scongiuri del caso). Sempre meglio il secondo del terzo posto, ma già una volta abbiamo scritto che un eventuale bronzo non farebbe strappare i capelli. E sarebbe sempre un bronzo a 80-81-82-83-84-86 punti (tutte le possibili combinazioni). Una quota altissima. Inutile, però, se la Juventus ne fa comunque 91, come l’anno scorso. Come può ancora fare quest’anno.

Il Monaco

C’è un altro grande, grandissimo esempio. Il Monaco. Che gioca nella Ligue 1 francese, un campionato che – a differenza dell’Italia – qualifica la propria terza in classifica al terzo turno preliminare di Champions, non al playoff. La stagione europea di Falcao & soci è iniziata il 27 luglio. Passi per un impegno interno non probante quanto la Serie A e per la stagione negativa del Psg, ma in ogni caso parliamo di una squadra che ha vinto il titolo nazionale e ha giocato la semifinale di Champions League. La semifinale di Champions League.

Il Napoli di oggi, senza ulteriori acquisti e cessioni, è una squadra che supererebbe il preliminare con le infradito e il costume e la borsa termica con dentro l’acqua. “Supererebbe”, condizionale. Può sempre andar male, ma non possiamo spaventarci di due partite a cavallo dell’inizio del campionato. Anzi, un inizio a tambur battente permetterebbe di recuperare alcuni punti che sono mancati all’appello quest’anno (Pescara, Genova e Bergamo, totale di 7 punti persi) e l’anno scorso (Sassuolo, Sampdoria, Empoli, totale di 7 punti persi).

Il mercato

Il discorso sul mercato? Non cambia molto. Intanto perché questa squadra è forte, forte davvero, già così com’è. Migliorarla vorrebbe dire andare a prendere i famosi top player che agitano i sogni di Riccardo Ferri. Che popolano le dichiarazioni di Sarri da mesi. Il Napoli non può permettersi questo tipo di calciatori, neanche con la Champions. Non li ha comprati l’anno scorso, nonostante la liquidità di Higuain e la qualificazione diretta. Non li comprerà (comprerebbe) quest’anno, perché non è un problema di investimento sul momento ma di progetto relativo al bilancio.

Il Napoli è arrivato ad un punto in cui la Champions è fondamentale per stabilità economica e prestigio. Non per migliorare la rosa in maniera netta. Questo tipo di upgrade è stato definito nel 2013 e nella scorsa stagione, i puntelli da fare (quelli possibili) prescindono dalla volontà/possibilità degli azzurri. Nel senso: il top player che lascia lo United, il City o il Psg non lo fa perché viene a Napoli a guadagnare di più. Non potrebbe succedere neanche con la Champions.

Conclusioni

La non-partita della Juventus è sotto gli occhi di tutti. Ma il problema è semplicemente la motivazione. La consapevolezza, peraltro da verificare, che il traguardo scudetto è già conquistato e passa da Juventus-Crotone. Una partita che arriva quattro giorni dopo una finale, e quindici giorni prima di un’altra finale (ben più importante). È la possibilità di gestire che ieri sera ha fatto un brutto scherzo. Alla testa, alle gambe e al gioco di una squadra. Non all’onorabilità del campionato.

E non è andata così solo ieri sera: a Bergamo, in casa contro il Torino. Anche quelli erano biscotti per sfavorire il Napoli? Oppure era semplice (ma pericolosa) amministrazione del vantaggio e delle energie? La risposta ci pare abbastanza facile.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Diego della Vega

    Mercoledì vedremo se questo discorso è sensato oppure sono chiacchiere. Perdere male contro la seconda in classifica invece secondo me non fa bene a nessuno. Neanche a loro. Che ricordo quest’anno avendo esattamente lo stesso atteggiamento hanno perso la finale di Supercoppa col Milan.

    • Raffaele Sannino

      Il motivo è che molte squadre non erano attrezzate per giocare la Champions,perché il nostro campionato è modesto.

  • Massimiliano Pontrelli

    Sacrosanto. Sottoscrivo. E poi, ci siamo messi noi nella posizione di dover dipendere da loro. Piangere ora (perché hanno fatto i fatti loro) è patetico.

  • giancarlo percuoco

    Sono d’accordo, basta con questo complottismo!
    Qualcuno sa a quanto davano El Sharawi marcatore?

    • dino ricciardi

      Chiedi ad un esperto ..gioca nella JUVE.

    • Franco Sisto

      Il tiro di El Sharawi è stato deviato, ed ha preso una traiettoria strana a rientrare, anche io credevo finisse fuori, poi si curva improvvisamente.
      Un porcone i tiri da lontano che qualche volta hanno sorpreso Reina

  • Ciccio Bomba

    Analizziamo per gradi.
    Non credo al complotto contro-Napoli. Credo tuttavia a un biscotto nel classico stile all’italiana. Il comportamento di Buffon nei primi due gol è imbarazzante. Sul primo respinge come un portiere non farebbe mai, sui piedi di de rossi (restituendogli la palla due volte). sul secondo resta a guardare. Del resto siamo abituati alla sua idea di sportività (“meglio due feriti che un morto”, il gol di muntari, il calcioscommesse). Del resto è palese che da inizio torneo la squadra costantamente aiutata dal sistema quest’anno è stata la Roma. Ragioni politiche fanno sì che certi soldi prendano quella direzione.
    Sono tuttavia d’accordo sul fatto che i prelminari non sono così tragici per due motivi:
    a. quest’anno non vi sono mondiali/europei/copaamerica che sottopongono a veri tour de force i giocatori. Si tratta semplicemente di iniziare pochi giorni prima la preparazione magari entrando prima in forma senza perdere punti all’inizio.
    b. SE, e sottolineo SE, evitiamo il Liverpool (che però ha ancora chances di stare nella nostra stessa urna se lo Zenit non arriva secondo in campionato (è terzo a -1 dalla secodna a 2 gg dalla fine) le avversarie sono assolutamente abbordabili.

    • Franco Sisto

      Beh, su Buffon non regge, visto che comunque la Juve ne esce “morta”, posso capire se fosse finita in pareggio, il quale era inutile per la Roma, quindi a che pro avrebbe il portiere avuto interesse a farli segnare?
      E poi i tiri di De Rossi erano ravvicinati e sono state parate di riflesso.
      Diciamo che i giocatori della Juve non si sono impegnati allo spasimo, e rischiare qualche infortunio prima della partita della vita, un atteggiamento sinceramente comprensibile.

      • Ciccio Bomba

        su buffon regge invece, dato che la juve chiuderà cmq i conti scudetto domenica prossima.

        • Franco Sisto

          Ripeto, ,Ciccio, a che pro, Buffon avrebbe avuto interesse a far perdere la Juve?

          • Ciccio Bomba

            Io ho evidenziato la curiosa coincidenza di un portiere che ha fatto zero errori nell’intero arco della stagione e che ieri invece compie due cappellate che costano due reti. Sull’interesse possiamo discuterne per ore, tuttavia che interesse aveva a fare scommesse negli anni passati, visti i soldi che guadagnava? Eppure è acclarato lo facesse. In ogni caso la mia era un’iperbole. Credo che il sommo buffon abbia soltanto palesemente messo poco impegno ieri sera.

    • Venio Vanni

      la prima respinta sul colpo di testa è realmente ridicola.

  • erngiu963

    A Napoli il pullman davanti la porta a Roma col citofono!…

  • Marco Vittorini

    Io invece non sono d’accordo. Buffon che per ben due volte sistema la palla sul piede dell’attaccante romanista invece che allungarla verso il corner è un dettaglio che non posso accettare come “errore”, non da un portiere del suo calibro, non per due volte consecutive nella stessa azione. No, per me la sconfitta era voluta. Vuoi una motivazione? Ti offro la mia. In estate la Juventus ha provato in tutti i modi ad ammorbidire le pretese di DeLa su Higuain, ma il Napoli ha sempre rifiutato ogni altra opzione e tutte le varie contropartite tecniche offerte. Il messaggio di Marotta al Napoli, nascosto nella partita di ieri sera, era questo: “la Juve, è meglio tenersela amica che farsela nemica”.

    • dino ricciardi

      Le motivazioni posso essere diverse.
      mandarci ai preliminari,sassolini nelle scarpe da togliere,raqioni politiche(Roma)..ecc..
      rimane il fatto che qualcuno ieri sera è da ufficio inchieste.

      • Jean Paul Sartre

        Il vostro fegato è da ufficio dell’epatologo 😀😀

        • Me

          Il tuo cervello da anatomopatologo.

  • quqquacha

    Questa per me sarà una settimana di sogni visionari di Crotoni corsari che fanno far festa ai calabresi migrati a Torino, di Pellissier che si risveglia Ronaldo e che fa gioire gli odiosi veronesi contro Roma ladrona. Di cugini Genoani che conquistano la salvezza all’ultimo respiro dell’ultima giornata, il Cholito in trionfo in parata al Circo Massimo. Di un Bologna senza più pretese che si toglie lo sfizio e che scatena l’apocalisse.
    Solo sogni allucinati, ma per queste due settimane rimaste non ci rimane che questo.

    PS: In realtà anche solo il Crotone che esce con tre punti dallo strisciatistadium sarebbe una goduria: vederli tremare per una settimana col rischio di rimanere con un pugno di mosche, il grande condottieri Allegri che rischia di buttare tutto all’aria e vive sette giorni peggiori di un protagonista di The Ring… ripagherebbe un po’ di tutti i bocconi amari che abbiamo dovuto ingoiare quest’anno.

    • Antonio Baiano

      MI spiace per te, ma i calabresi emigrati qui a Torino fanno tutti il tifo per la Juve e poi eventualmente Milan, Inter e Toro. Altro che far festa…

      • quqquacha

        rimane pur sempre un sogno 😉

        • Antonio Baiano

          In effetti nel sogno ci sta… 🙂

    • Francesco

      Ah mamma mia bella… roba che “se succede vado a piedi a Pomoei😁

      • Venio Vanni

        solo a Pompei ??? Potremmo spingerci anche a Medjugorie… A lourdes..

  • Eduardo

    Il preliminare e sempre duro.
    Il risultato della partita di ieri sera era scontato; il Chievo sabato prossimo sicuramente sara un avversario più ostico per la Roma che LA rube vista ieri sera.

    • quqquacha

      pensiamo a vincere le nostre ultime e due e confidiamo in un bel patto coi cugini Genoani. Noi vi purghiamo l’odiata Samp. Voi guadagnatevi la salvezza contro aa Riomma

    • Venio Vanni

      Tu credi che il Chievo sia più ostico ??? Bah… Sarebbe meglio un Genoa che per forza deve far punti a Roma.

  • Antonio Baiano

    Ho sempre considerato le teorie complottiste come tali: teorie. Adesso la Juve rischia la fregatura anche se è una probabilità del 2%. Io penso che nessuno avrebbe voglia di mettersi in questa condizione consapevolmente. Ci starebbe più l’ipotesi di Qualcuno che se l’è giocata al botteghino scommesse.
    Il punto è che non dovevamo perdere quei punti con il Sassuolo sia all’andata che al ritorno. Sono due gare dove abbiamo letteralmente regalato il pareggio agli avversari.

    • Franco Sisto

      Più ti leggo e più sono d’accordo con.
      Dovresti preoccuparti 😁

  • Francesco Porciello

    La paura del preliminare non è mai inutile e trovo semplicistico e riduttivo pensare che il Napoli lo passerebbe in ciabatte e costume. Peraltro la tradizione è estremamente negativa. Il preliminare è da evitare per una serie di motivi già noti che annualmente su questo sito qualcuno fa finta di dimenticare…. https://uploads.disquscdn.com/images/ee38f7df2a185009e551aad5f1ec4bfbae3b3cd2c8b38f0b8e3b911ac216e384.png

    • Ciccio Bomba

      E’ sicuramente giusto sottolineare l’osticità storica di questi preliminari però valutiamo anche i fatti: di queste 10 partite mostrate almeno in 5 (le due dell’udinese, la samp, il chievo e la lazio) le italiane non erano favorite. ne restano quindi 5 in cui da favoriti siamo stati eliminati, a fronte di 6 in cui siamo passati (dal 2002 al 2005 e nel 2013), quindi non mi sembra così dannatamente sfavorevole la statistica.

      • quqquacha

        E aggiungerei di ricordare che negli anni pari ci sono sempre state competizioni internazionali (Europei o Mondiali) che ci mettono del loro.

        • Francesco Porciello

          Io da buon napoletano spero sempre nel meglio ma mi preparo sempre per il peggio…😁 In realtà questo secondo posto lo abbiamo perso mesi fa, buttando punti in partite che oggi purtroppo vinceremmo senza alcun problema

  • Attimo Fuggente

    Si sa.gli illuminati siete voi del Napolista.Sempre pronti ad annusare (spesso inventandole) le sensazioni del volgo ignorante per scrivere poi l’opposto ed ergervi ad esseri evoluti.Non tutti gli Juventini erano demotivati e comunque non era sufficiente ad una Roma mediocre per vincere.La partita,visti i gol subiti, appare una palese combine di Buffon,notoriamente avvezzo alle scommesse di alto bordo e amico intimo di De Rossi e Totti (anche loro te li raccomando).Il terzo posto è un problema solo perchè costituirà l’alibi di adl per non rinforzare la squadra.

    • Dick Valentine

      Vero, sono anni che non investe nulla. E la squadra non si rinforza veramente dal primo Mazzarri.

  • Dick Valentine

    Di tutte le teorie complottiste questa è la più ridicola. Certo non gli dispiacerà aver danneggiato noi, ma in mente non avevano certo la lotta per il secondo posto. Nessuno avrebbe giocato alla morte sapendo di avere una finale pochi giorni dopo e la possibilità di festeggiare lo scudetto nel proprio stadio.
    Lo scandalo, piuttosto, è non avere la contemporaneità delle partite la settimana prossima. In caso di scivolone contemporaneo di Roma e Napoli, i gobbi potrebbero regalare la partita al Crotone. Non proprio la più sportiva delle cose…

    • Franco Sisto

      Bravissimo

  • Alfonso De Vito

    Sono d’accordo. Ma il timore che col preliminare Adl ceda qualcuno di importante per fare mercato resta. Perché non si possono prendere i top Player ma a questa squadra servirà sicuramente un alternativa a callejon, almeno un terzino e un alternativa affidabile a Reina. Parliamo di almeno 40 milioni di spesa è col solo Zapata per fare cassa. L’ultima volta che abbiamo giocato il preliminare si parlava di Mascherato ed è arrivato David Lopez

    • Franco Sisto

      ‘Alternativa a Callejon non è necessaria, c’è giaccgerini, si può giocare con Martina ed insigne ai lati, e Milik al centro, ci può anche andare Zielinski o Rog a fare qualche gara in quel ruolo, se continuiamo a comprare giocatori, psenza utilizzare quelli che abbiamo, finiamo con l’avere 50 giocatori un rosa che non vedono mai il campo.
      E poi chi prendi come vice Callejon? Come valida alternativa, o compriamo tanto per comprare?
      Bisogna vedere come finisce con Gouhlam, se resta siamo a posto, se va via avremo soldi per sostituirli,
      Resta il portiere, bisogna vedere che fare con Reina, ma non sarebbe un gran problema trovare i soldi per un pirtiere

      • Raffaele Sannino

        Di Maria alternativa a Callejon.

  • Quest’anno la Juve per indebolire la Roma ha speso ben 30 milioni. Quanti ne ha spesi per indebolire il Napoli?

  • Ciccio Bomba

    A onor del vero, oltre alla componente “biscottesta” del prode buffon, guardate anceh l’inizio ripresa. De Rossi e compagni hanno – giustametne – avuto un atteggiamento intimidatorio con fallacci a rischio rosso. Per la serie “datevi una calmata altrimenti oggi rischiate le gambe e la finale di Champions”.

  • Gino Di Costanzo Pitture

    Chissà perché per qualsiasi ricco ambito economico della nostra società si accetta comunemente che esiste la corruzione (dalla politica alla finanza, dall’imprenditoria allo sport professionistico, dalle cure farmaceutiche alle attività militari), mentre per il calcio, dove parimenti girano miliardi ogni anno, certa stampa equilibrata (qualcuno dice compiacente), rigetta ogni ipotesi del genere, bollando come teorie e complottismo delle opinioni (senza prove) a fronte di certi episodi clamorosi e continuativi (!) che definire “strani” è poco… La Roma non dovrebbe nemmeno essere terza in classifica, per quello che si è visto quest’anno… uno scandalo durato tutto il campionato, ancora più evidente degli aiutini puntuali alla juve scattati nei momenti di necessità… La nettissima superiorità del Napoli ieri contro un Torino demotivato ha mascherato gli ennesimi tentativi della terna arbitrale di ostacolare gli azzurri, tra rigori non concessi e fuorigioco inesistenti, ovviamente tutte coincidenze, piagnistei ecc. ecc. Del resto se davvero esistesse un DNA vincente (come i pennivendoli scrivono fingendo di crederci), che bisogno ci sarebbe stato di “contattare” arbitri e rendere “stupefacenti” i calciatori con un po’ di chimica? (uso della chimica prescritto, non assolto dai giudici…). Grazie per la possibilità di esprimere un’opinione contro la linea editoriale di questa testata…

    • Gianluco

      Quoto totalmente. Sulla Roma ho scritto più o meno la stessa cosa non avendo ancora letto il tuo commento.

    • dino ricciardi

      Grande !!!

    • Jean Paul Sartre

      Doping: Juve assolta.
      Abuso di farmaci: prescrizione, perché in 10 anni Guariniello non è riuscito a dimostrare nulla.

      La Juve quest’anno è stata pesantemente danneggiata dagli arbitri (anche ieri un altro rigore non concesso). Con la Var, la Juve sarebbe già campione d’Italia.

      Complotto!

      • Marchese di Carabàs

        Così gli rompi il giocattolo però. Leggere le sentenze è una cosa noiosa, qui si preferisce affidarsi ai titoli di Ruotolo o alle dichiarazioni di Pecoraro.

        Adesso stanno pure scoprendo che si possono subire torti arbitrali pure quando si vince, chi l’avrebbe mai detto?

        • Ferecide Di Siro

          Appunto.come dice Jean Paul con la Var la Juve avrebbe stravinto. chiagnete e fottete.E sempre a Jean Paul dico: tu che ti sei appropriato del nome di un filosofo che ha fatto dell'”autenticità ” delle scelte di vita una importante linea/guida del suo pensiero ,per favore, levati con ‘” autentica” convinzione dalle scatole e non frequentare più questo sito,ci stai sullo stomaco con il tuo minimalismo fighetto; con le belle giornate fatti un giro ,medita,medita ,forse riuscirai a capire che la scelta gobba si è rivelata un’autentica stronzata.ciao

      • Ciccio Bomba

        e fu così che il mondo credette che prescrizione significasse non colpevole.

        • Luigi Borrelli

          no non colpevole non provato

    • Antonio Baiano

      Lo hai detto tu: sono tutte teorie senza prove. Ed il fatto di non credere ad una teoria e ritenerla complottista non esclude che si possa comunque ritenere che esista la corruzione. Anche in politica ed in finanza si accetta e si ritiene che ci sia la corruzione, ma questo non vuol dire che dietro ogni cosa ci sia corruzione.

      • Gino Di Costanzo Pitture

        Indubbiamente anche ritenere che tutto sia corretto a meno di prova contraria è una posizione legittima… Ognuno si illude come può…

        • Antonio Baiano

          Non è una questione di illusione ma di logica. Io non penso di certo che sia tutto a posto e regolare, ma nel momento in cui si fanno determinate ipotesi bisogna anche suffragarle perlomeno con la logica, che qui cade impietosamente perché bisogna pensare che la Juve si sia complicata la vita inutilmente per favorire una concorrente a discapito di un’altra. Mentre un’altra logica mi dice, più semplicemente, che Allegri si è fidato troppo del turn over visto che mercoledì c’è una finale di coppa Italia e che é perfettamente possibile che i giocatori juventini abbiano un po’mollato mentalmente in campionato (2 punti nelle ultime tre partite…).
          Che si sia favorita la Roma in questo campionato mi sembra palese, che la Juve si sia fatta battere per favorirla proprio no.

    • Venio Vanni

      Una posizione per certi versi condivisibile, ma la chiosa finale è sintomatica di quanto dall’autore non sia compreso il vero spirito del Napolista, che assicura l’opinione di tutti sia nella posta napolista, che nei commenti. Quindi la chiosa finale è assolutamente fuori luogo.

    • aristoteles logatto

      Anche durante discussioni da bar, recitando le tue stesse idee, mi danno del folle. Sono totalmente d’accordo con te

  • Jean Paul Sartre

    No, caro Napolista, non puoi smontare con questo cinismo le lucidissime tesi complottiste dei napolisti vari. Non è bello.

  • drnice

    io non penso ci sia stato il “biscotto” ieri sera tra la roma e gli scornacchiati. certo leggere la formazione degli scornacchiati e vedere quanti titolari fossero in panchina……
    buffon da pallone d’oro ? speriamo che la giuria ,ieri sera, fosse impegnata a giocare a scala 40, altrimenti………
    i primi in classifica hanno altri due “comodi” match-point, verissimo. ieri sera hanno deciso di scansarsi un po’.
    no problem. l’anno prossimo il campionato comincia prima quindi la preparazione atletica sarà anticipata di una quindicina di giorni per tutti. nessuna paura. la squadra dell’ultimo mese fa impressione.

  • Luigi Ricciardi

    Salve amici;
    io non credo alla teoria del complotto, ma a una Juve che deve gestire tutte le competizioni degli ultimi mesi: pareggio a Udine, pareggio a kulo a Napoli, pareggio all’ ultimo secondo col Torino, sconfitta a Roma: e’ indubbio che la squadra stia rifiatando.
    Alcuni panchinari mostrano la corda tecnica (Sturaro, Lemina, Lichsteiner), qualche altro cambio buono e’ fuori per infortunio (Rugani, Pjaca), qualche altro titolare si mantiene per le finali (Chiellini, Alex Sandro, Dybala).
    Ieri la formazione era quasi la stessa che ha giocato in campionato contro di noi, e anche li’ la sfangarono con molto mazzo.
    Il solo Higuain gioca sempre tra i titolarissimi, insieme a Bonucci (comunque meno).
    Per i preliminari: superarli in ciabatte proprio no, ma e’ indubbio che questa squadra ci rende ottimisti: a parte tutte l superstizioni del mondo, siamo forti.
    Sempre forza Napoli.

    • quqquacha

      Più che una questione di formazione è stato proprio l’atteggiamento di ieri a infastidirmi. Fossi un loro tifoso sarei imbufalito vista la storica rivalità con la Roma: non accetterei che per (giusto) calcolo e risparmio delle energie si affrontasse una partita simbolicamente così importante con quel piglio dimesso e indifferente.

      • Luigi Ricciardi

        Ciao,
        vero, ma le ultime Juventus di campionato sono state spesso cosi’. Vedi anche Cuadrado, che da Napoli in poi e’ in calo di forma notevole, tant’ e’ che in Champions gioca Dani Alves, che pero’ viene preservato.
        Allegri e’ un “ragioniere” da questo punto di vista, anche piuttosto criticato talvolta, ma deve anche giocare una finale mercoledi’ prossimo.
        Lui pensava di portare a casa il pareggio come fatto a Napoli con una Roma senza Dzeko, e gli e’ andata male.

    • Jean Paul Sartre

      Ogni tanto scrivi qualcosa di sensato, bravo.

  • Luigi Ricciardi

    Una cosa sarebbe da sottolineare: in questo campionato avremo 3 squadre a piu’ di 80 punti. Non sono esperto di statistiche, ma mi pare una cosa che difficilmente si e’ realizzata.

  • Gianluco

    Parlando della Roma ha dimenticato che moltissimi degli 81 punti ottenuti nonostante i preliminari di Champions sono arrivati grazie a rigori inventati di sana pianta in momenti di grande difficoltà. È questo che ha consentito alla Roma di essere ancora al secondo posto, non una forza che va al di là della stanchezza. Aiuti che, capiamoci, non voglio che il Napoli riceva allo stesso modo, ma che non c’è la minima probabilità che riceva.

  • Franco Sisto

    La terza via potrebbe essere che la Juve ha le ruote a terra,
    Vedremo cosa diranno le restanti 4 partite.

  • Ciro Vallone

    Purtroppo siamo stati penalizzati dal fatto che tra due giorni si gioca la finale di coppa italia. Anch’io non credo al complottismo . Almeno in questo caso..

  • Stefano Valanzuolo

    Credo che nessuno stia concretamente pensando alla pastetta. La cosa grave e odiosa è che una squadra di alta classifica se ne freghi della regolarità del campionato, per altro ostentando uno stile che non esiste, e giochi per onor di firma una partita importante soprattutto per gli altri. Non dimentichiamo che ci sono anche altre squadre, in questo campionato che giocano a perdere (vero Milan?) per evitare di rinunciare alla Cina…

    • Marchese di Carabàs

      Mica come il Toro, sceso col coltello tra i denti.

      • Nicola Lo Conte

        Il Torino fino al 60′ era pienamente in partita e a inizio ripresa almeno un paio di volte era andato vicinissimo al pareggio, se la partita è finita 5-0 è perché noi li abbiamo distrutti e non perché loro si siano disinteressati della partita. Che voi abbiate giocato la peggior partita degli ultimi sei anni invece è sotto gli occhi di tutti. Il fatto che sia successo proprio ieri sera potrebbe essere una coincidenza, certo. Peccato che credere alle coincidenze, quando si parla di voi, riesca francamente molto difficile.

        • Marchese di Carabàs

          La peggior partita degli ultimi sei anni? Lo so già che qui sul Napolista giudicate le prestazioni della Juve in base agli highlights di Sky e Mediaset, e a fotogrammi scattati con prospettive ambigue, non mi serviva la conferma che le partite non le guardate.

          • Nicola Lo Conte

            Le ho guardate TUTTE negli ultimi sei anni, non mi incanti.

          • Marchese di Carabàs

            E allora di cosa parliamo? Ci sono state una marea di partite giocate peggio di questa, soprattutto all’inizio dello scorso anno, e nella seconda parte della gestione Conte.

            Ieri la Juve è scesa in campo infarcita di riserve e con la preoccupazione di non lasciare le caviglie tra i tacchetti dei vari De Rossi, Fazio, Palmieri, anche per la scelta ridicola di piazzare la finale di Coppa Italia a due giorni da una partita di campionato. Fa piacere che pure il Napoli si stia accorgendo di quanto questa scelta sia inconveniente, perché altrimenti di quello che risulta scomodo alla Juve non interessa a nessuno.

          • Nicola Lo Conte

            Cosa non direste pur di non ammettere che ieri sera siete stati vergognosi. Adesso tirate pure in ballo la finale di coppa Italia che vi ha creato il problema, poverini (ci saremmo andati noi volentieri al posto vostro, peccato che Valeri avesse già deciso diversamente). Per semplici ragioni di calendario, se non si giocava mercoledì, mi dici quando si sarebbe dovuta giocare? Seriamente.

          • Marchese di Carabàs

            Ah, quindi Sarri può lamentarsi se gioca a mezzogiorno, o alle sei, o dopo la Juve, o prima, o all’ombra, o al sole. Alle Juve invece, se mettono la finale di Coppa Italia due giorni dopo lo scontro diretto con la seconda in classifica, le fanno pure un favore, anzi ho letto addirittura di chi sospetta mazzette alla Figc per farci giocare le partire ravvicinate.

            Si sarebbe potuto far giocare la Juve il sabato, per esempio, ma non voglio confondere nessuno con queste soluzioni complesse. Comunque nessuno alla Juve si è lamentato, Allegri ha fatto un ampio turnover e via, senza tanto frignare. Non si è accorto che nel regolamento è scritto che la Juve deve tirare la volata al secondo posto al Napoli.

            Pensateci voi, a non perdere 3-1 con la Roma (al San Paolo, pure, dove per certo non vi sarebbero stati fischiati rigori contro), che se aveste vinto quella partita sareste secondi.

          • Nicola Lo Conte

            Le lamentele di Sarri in questa sede non c’entrano una mazza e comunque stai parlando con uno che non ha mai sopportato questo lato del suo allenatore, quindi con me caschi malissimo. E comunque non farmi ridere. Se la partita si fosse giocata di sabato vi sareste lamentati di aver avuto poco tempo per riposare dalla gara di Champions League in vista di una gara così importante in campionato. Nessuno vi chiedeva di farci un favore (piuttosto, c’è gente che si farebbe ammazzare). Vi si chiedeva solamente di essere fedeli ai vostri standard di rendimento tenuti per tutta la stagione, e in generale in tutti questi anni. Invece, guarda caso, non lo avete fatto. O vuoi dirmi che ieri è stata la solita Juventus, che ha fatto il massimo come sempre? Avete dimostrato che “vincere è l’unica cosa che conta” è solo uno slogan politico che vi serve a farvi belli, ma che per ragioni politiche non disdegnate se del caso di perdere. Poi ancora vi chiedete perché nessuno da queste parti vi riconosce la minima credibilità o dignità. Perché non ne avete, e non ce l’avrete mai, questo è. Godetevi il vostro triplete, perché lo vincerete (e non lo dico per portarvi sfiga, anzi, me lo auguro sinceramente).

          • Marchese di Carabàs

            Parlare di scansamento della Juve significa non avere idea di quali siano i rapporti tra Roma e Juve, di cosa significhi essere primi in classifica, e dello sforzo che comporti fare un’intera annata rimanendo al massimo della competitività su tre fronti. Fine.

            Le lamentele c’entrano perché qualunque cosa faccia la Juve, il Napoli avrà qualcosa di cui lamentarsi. Quando si parla della Juve, e immancabile il ricorso a:
            – le avversarie della Juve si scansano.
            – la Juve paga gli arbitri (ma non in Europa).
            – la Juve paga gli arbitri pure in Europa.
            – ogni avversaria della Juve in Champions è nel peggior momento di forma della sua storia.

            Alla luce di questo ci si aspetterebbe che:
            – il Napoli faccia decisamente meglio in Europa, dove non c’è la Juve a tarpargli le ali, dato che vince solo #finoalconfine.
            – la Juve possa essere sconfitta dalle squadre che non si scansano, specie se in una posizione alta in classifica.

            Rassegnatevi, a nessuno frega nulla del Napoli, anzi Agnelli sta pure cercando di finanziare Napoli e Roma acquistando giocatori dal campionato italiano pagandoli a peso d’oro. Smettetela di lamentarvi e correte di più, invece di sperare nelle vittorie altrui.
            (le statistiche sui tiri di Roma-Juve, e Torino-Napoli credo potrebbero fare luce sui sospetti di chi pensa che la Juve si sia scansata. Ricordo che il Torino è la squadre che non ha trionfato sui bianconeri solo per un vergognoso arbitraggio condotto da un arbitro profumatamente incentivato dai Savoia, che ha permesso alla Juve di strappare un pareggio. A meno che la Juve non si sia scansata pure quella volta, e pure con l’Atalanta, o che forse – udite udite – stia approfittando del vantaggio accumulato per far riposare i giocatori in vista della ultime partite della stagione. Il famoso turnover! Chi l’avrebbe mai detto?).

          • Nicola Lo Conte

            Quella che Agnelli stia cercando di finanziarci è la perla più mirabolante che abbia mai sentito. Ma è una tua opinione e la rispetto. Sulle lamentele non ci troviamo, io sto parlando di altro e tu continui a rimetterle in mezzo, forse nella speranza di cogliermi in fallo, ma pazienza, stai facendo il tuo gioco. Quanto al Napoli che dovrebbe far meglio in Europa, dovresti ricordare che quest’anno siamo usciti contro la squadra che affronterete in finale e che ha vinto due delle ultime tre Champions, il che non mi pare affatto un disonore. Ma vabbè, capisco anche il tentativo di sminuirci, fa parte del gioco anche quello. A correre ci pensiamo, non preoccuparti, statisticamente siamo quelli che lo fanno di più. Da quel punto di vista, male non siamo messi. Come ho già detto a un tuo collega, poi, il problema non era il turnover, quello è legittimo. Il problema è che se io a calcetto il venerdì sera paro come ha fatto Buffon ieri sera, i miei amici mi attaccano alla traversa per le palle, a testa in giù, e mi ci lasciano fino alla mattina dopo. E parlando del miglior portiere di tutti i tempi una prestazione del genere mi lascia semplicemente sconcertato, tutto qua.

          • Marchese di Carabàs

            L’ha dichiarato pubblicamente. Non che mi faccia piacere, ma ha senso. Incassa cento milioni dall’estero e li reinveste in Italia. Un campionato più competitivo serve anche alla Juve, non credo che la dirigenza voglia fare della squadra l’Olympiakos della Serie A.

            Le lamentele c’entrano eccome, tutto nasce dal Napoli che si lamenta di uno scansamento della Juve, l’ennesimo motivo dei tifosi (quando non addirittura dell’allenatore) del Napoli per piangere e accusare il sistema. State diventando una nuova Roma, e non ve ne rendete conto. L’ambiente napoletano non è ancora nelle condizioni di quello romanista o interista, correggete la rotta finché siete in tempo.
            Non rigiriamo le cose, non sminuisco nessuno, anzi in Napoli è l’unica squadra che ha un mix di dirigenza/guida tecnica/rosa/ambiente valido. Non sono io a dire che il Napoli è frenato dal potere della Juve.
            Buffon è da anni che fa errori clamorosi quando deve uscire dalla porta o bloccare il pallone. Per anni è stato il migliore, ora è ancora un signor portiere con un senso della posizione fenomenale, ma l’errore di ieri (che mi ha fatto inca**are, sia chiaro) non è una novità. Oltretutto la parata che fa dopo su De Rossi è pazzesca (è c’è pure chi dice che ha rimesso di proposito la palla sui piedi al romanista, questo rende l’idea del livello della discussione), pensare che l’abbia fatto in malafede, avendo la possibilità di chiudere il campionato a Roma è pura follia.

          • Nicola Lo Conte

            Secondo me tiranneggiare per i prossimi 30 anni senza opposizione alcuna vi piacerebbe. Perlomeno, l’orientamento della tifoseria è quello e lo so per certo. Credo lo sia pure della dirigenza, ma è una cosa che non può essere ammessa pubblicamente per motivi politici. Ma è una mia opinione e mi posso sbagliare e stiamo divagando. Il discorso del “piangere” non mi trova mai d’accordo, se uno vuol far valere le proprie ragioni non può essere accusato di piagnucolare, questo discorso applicato a tutti i livelli è pericolosissimo, ma non mi aspetto certo che chi ha la protervia del più forte lo capisca. Comunque, il fatto che tu dica che siamo una realtà che potrebbe impensierirvi ti da’ da solo il motivo per cui ieri sera una sconfitta sia stata messa in conto con una certa soddisfazione da parte vostra. Poi dammi pure del visionario se credi.

          • Marchese di Carabàs

            Le tifoserie sono notoriamente miopi, la dirigenza Juventina no. La serie A sta crollando a picco, e le squadre di vertice italiane si fanno malmenare da le quarte/quinte classificate di campionati che guardiamo con aria di superiorità come quello francese. Nessuno ha interesse ad diventare il pesce più grosso in uno stagno piccolo, il fatturato crollerebbe, e la competitività in Europa pure.
            Lo scansarsi per fare dispetti alle altre squadre è una pratica che non ho mai visto alla Juve (viceversa la criticherei duramente). Se proprio vogliamo, c’è una rivalità ben più forte con la Roma dei complotti, i Rolex e Er gol de Turone, che con il Napoli.
            La rivalità tra Juve e Napoli è un po’ a senso unico, ai tifosi Juventini dà fastidio il pullman preso a sassate ad ogni trasferta, le aggressioni ai tifosi Juventini, e la libertà di diffamazione che viene data a telecronisti, opinionisti, e esponenti politici napoletani, l’astio finisce lì.
            Che la Juve possa scansarsi con la Roma, in una partita in cui può chiudere il campionato all’Olimpico in faccia ai Totti e i Naingollan, per danneggiare il Napoli (e dover poi sperare che il Crotone non piazzi il pullman e ci inchiodi su un pareggio alla prossima), è una cosa che può essere partorita solo dalla mente di un tifoso del Napoli.
            Se in vece parliamo di una squadra che entra con delle riserve di livello davvero basso, e in cui i pochi titolari stanno attenti a non farsi male, allora posso anche essere d’accordo. Ma allora, ripeto, parliamo né più né meno dello stesso atteggiamento visto in Coppa Italia contro il Napoli.

          • Santiago

            Negli ultimi 6 anni degli anni 70 forse, con il Grande Torino 🙂
            Perchè l’ultimo Juve Torino è stata una partita a senso unico col Toro che ha segnato sull’unico tiro in porta in 95 minuti.

            La partita di ieri la peggiore degli ultimi 6 anni?
            Abbiamo giocato peggio in Napoli-Juve 1-1 a dir la verità.
            Forse hai visto la replica di Napoli-Juve con la punizione in area di Maradona (una delle migliori punizioni della storia della Serie A e non sono ironico).

          • Nicola Lo Conte

            Curioso che per riabilitarvi da ieri sera adesso sosteniate che Napoli-Juve l’avete giocata male, quando per giorni dopo quella partita siete andati perculandoci che sostanzialmente ci avevate lasciato giocare perché non avevate bisogno di impegnarvi nemmeno tanto e che avevate ottenuto quello che volevate. La verità è che sapete benissimo che ieri avete fatto una figura di palta di quelle epocali, per quello che avete espresso in campo e fuori. Il fatto che a Napoli si dica, in questi casi, “avere il mariuolo in corpo”, non è casuale.

          • Marchese di Carabàs

            Mi intrometto solo per dire che non c’è contraddizione. La situazione è praticamente identica, sia con la Roma che col Napoli. La squadra ha giocato molle sapendo di potersi permettere un’eventuale sconfitta alla luce dei punti in classifica in un caso, e del risultato dell’andata dall’altro.

            Non ho sentito lamentele sul fatto che la Juve si fosse scansata, quella volta, eppure quella papera di Neto non sarà mica stata credibile? Lo zampino dei poteri forti, che volevano favorire una rimonta del Napoli mi sembra evidente.

          • Nicola Lo Conte

            Il tuo collega parlava della partita di campionato, non di quella di Coppa Italia. E comunque qui stai ammettendo che ieri sera avete giocato molli mettendo in conto una sconfitta. Bene, finalmente ci siamo arrivati. Non serve altro, mi ritengo soddisfatto. Buona serata.

          • Marchese di Carabàs

            Pardon, ho letto superficialmente.

            Che siano entrati molli l’ho detto da subito: “Ieri la Juve è scesa in campo infarcita di riserve e con la preoccupazione di non lasciare le caviglie tra i tacchetti dei vari De Rossi, Fazio, Palmieri, anche per la scelta ridicola di piazzare la finale di Coppa Italia a due giorni da una partita di campionato.”

  • Luigi Borrelli

    sarri si lamentava del calendario….
    e noi? atalanta monaco milan monaco roma lazio (finale coppa italia) abbiamo giocato ruotato gli uomini ci è mancato pure qualche rigore ma niente mai fatto una piega andati avanti per la nostra strada.
    QUESTA E’ MENTALITA’ VINCENTE!!!
    il vostro complottismo esasperato, quasi un dogma un verbo da coniugare sempre e comunque pure davanti ad un annata dove la juve è stata nettamente sfortunata fa di voi un piazzato anche bellissimo ma difficilmente un vincente.

    • dino ricciardi

      Siete l’esatta rappresentazione di questo paese.
      Io lo chiamerei ” MARCIO VINCENTE ”.

  • Francesco

    Come spesso accade nei vostri editoriali ricorrete all’artificio retorico di esagerare la tesi contraria per confutarla agevolmente. Il punto (come emerge dai commenti qui sotto) è che non è sportivo andare a Roma con 4/5 riserve, un modulo rinnegato, Buffon paperissima e zero mordente. Questa era una partita decisiva per il Napoli, la Juve non ha onorato il campionato. Quindi 101 motivi per tifare Lazio e Real

    • quqquacha

      …e Crotone 😉

    • Luigi Borrelli

      non hai mai fatto turn over?
      non hai mai perso in casa della seconda in classifica?
      i tuoi portieri non fanno mai papere?
      mai avute gare con poca grinta?
      tifa per chi ti pare ma sei un ipocrita

      • Francesco

        Caro Borrelli, prima di insultare uno sconosciuto (quale io sono per te) dovresti provare a fare un esame di coscienza sportiva. Ieri sera la Juve ha disputato una partita vergognosa, per scarsa applicazione e per disordine tattico. La migliore difesa d’Europa ha subito 3 reti, il migliore portiere d’Europa si è seduto su un tiro scoccato da 20 metri a tre all’ora. Non è questo il modo di onorare una competizione, in specie quando questo è decisivo per le sorti altrui. Se lo avesse fatto il Napoli, gli altri avrebbero fatto bene a lamentarsi

        • Luigi Borrelli

          ripeto voi a obbiettiv raggiunti o da raggiungere in gare senza motivazione ne avete fatte di figure pure peggiore

    • Antonio Baiano

      Questo si, però tirare fuori teorie di complotto contro il Napoli è pure un’altra esagerazione.

    • Jean Paul Sartre

      “Questa era una partita decisiva per il Napoli”, esatto, non per la Juve. Allegri mette la formazione che vuole. Buon preliminare 😀

  • Luigi Borrelli

    Reina; Henrique, Britos, Raul Albiol, Ghoulam; Jorginho, Inler; Callejon, L. Insigne, Mertens (25′ st Hamsik); Higuain (42′ st Pandev)
    questa la vostra formazione in un big match con l’inter prima della finale di coppa italia tragica con la fiorentina ( ciro sempre con noi!!!) . campionato già definito nessuna finale o semifinale di champions e pure voi giustamente pagando una rosa avete fatto, udite udite, il turn over.
    lo fate voi è ok lo fanno gli altri NON ONORANO IL CAMPIONATO?
    AHAHAHAHAHAHAHAH
    aggiungo che l’inter del triplete, lo dice uno juventino, vinse a siena l’ultima giornata e solo allora conquistò lo scudetto. voi non potete immaginare cosa vuol dire arrivare in fondo dappertutto.
    vi perdono non lo sapete e non vi è mai successo.
    però almeno basta lamentele sul calendario o no?

    • Nicola Lo Conte

      Se devi citare fatti passati, almeno assicurati di farlo con cognizione di causa. In quel Inter-Napoli, definire quello un turnover è ridicolo. Henrique era già titolare fisso da un mese e mezzo a causa dell’infortunio di Maggio, Britos quell’anno era il titolare di fianco ad Albiol, Jorginho e Inler erano il nostro centrocampo titolare. L’unico non titolare dall’inizio in pratica era Hamsik, un po’ poco per parlare di turnover. Il problema però ieri non è stato il turnover, al posto vostro lo avrebbe fatto chiunque e sta bene. Il problema è stato Buffon che si è sdraiato su tutti e tre i gol come mai gli si è visto fare in carriera, Bonucci che non ha azzeccato un passaggio in uscita dalla difesa, Dybala che viene buttato a terra in area e manco protesta e come lui nessuno dei suoi compagni (quando di solito siete pronti ad accerchiare l’arbitro a ogni minima contestazione), Allegri che nel secondo tempo non si è sentito urlare una volta sola, contrariamente alle abitudini quando le sue urla si sentono forti e chiare persino dalla televisione. Al posto nostro, pensereste pure voi che c’è qualcosa che non va.

      • dino ricciardi

        La squadra cannibale che fine ha fatto ieri sera?
        Gli ” Spartani ” del calcio dove erano?
        Quelli che un amichevole o un partita importante è lo stesso…..la MENTALITA VINCENTE dove se la sono messa?
        La tesi da me supportata che hanno VOLUTAMENTE,SCIENTIFICAMENTE CON CINISMO E PRAGMATISMO PERSO.
        L’anno scorso hanno indebolito le dirette concorrenti con l’acquisto di Higuain e Pianic.
        Il prossimo anno sanno che la loro diretta concorrente per lo scudetto siamo noi.
        Ne sono PIU CHE CONSAPEVOLI e ci mandano a fare i preliminari senza che ADL può spendere prima i soldi della Champion e con il problema di fare una scelta difficile sulla preparazione.
        Se fare una preparazione accelerata per avere una buon grado di forma per le due partite di Champion e poi pagare dazio sul lungo in campionato oppure fare la classifica preparazione e rischiare nelle due partite di Champion non essendo al top della forma.
        Nei giorni scorsi mi hanno detto che farneticavo e che ero visionario paranoico.

        • Fabio Milone

          … hanno TENTATO di indebolire le concorrenti. Non so, ne’ mi frega di Pijanic, ma con la partenza dell’ex9 noi ci siamo rafforzati, sia in termini economici che di gol e punti fatti – per contro, non mi risulta che i 90 M finora abbiano loro fruttato piu’ di quello che non avevano gia’.

          • dino ricciardi

            sono d’accordo….

        • Raffaele Sannino

          Aurelio comprerà quello che serve con o senza (ma speriamo di no) la champions.La preparazione inizierà ai primi di luglio,con pochi giorni di anticipo rispetto lo scorso anno.Il campionato inizia comunque una settimana prima.

          • dino ricciardi

            Il problema non è quando inizia la preparazione ma come si farà.
            Se fai una preparazione di fondo e che duri per tutto il campionato con un richiamo a gennaio allora per i preliminari avrai un grado di forma si e no al 60..70 per cento.
            Se la fai piu sulla velocita arrivi ai preliminari piu in forma ma poi lo paghi sul lungo.
            Insomma andrà fatta una scelta non facile.
            Pronti per i preliminari o graduale per il campionato.

      • Luigi Borrelli

        allora dietro buffon se togli infortunio di khedira e dybala 0 turn over?

        • Nicola Lo Conte

          Se prima hai usato tu stesso questo termine, tale è. Ma come ho già detto e ripeto, il problema non è quello. Era legittimo e avete fatto bene. Il problema è l’atteggiamento di chi è sceso in campo. A proposito di atteggiamento, noto soltanto adesso che in una discussione in cui non c’entrava niente sei riuscito nella mirabile impresa di mettere in mezzo la memoria di un morto. Complimenti. Questo dimostra il vostro spessore umano, quel che io ho sempre sostenuto che non avete e non avrete mai. Complimenti vivissimi, ancora. Buon triplete, fateci sapere dove festeggiate a Napoli o provincia così vi stiamo alla larga, sciacalli che non siete altro.

          • Luigi Borrelli

            i morti li rispetto rileggi perchè quello che hai scritto è offensivo vergognati.
            eccoti testuale “di coppa italia tragica con la fiorentina ( ciro sempre con noi!!!) ” non mi pare nulla di offensivo anzi di rispetto per la memoria di quel povero ragazzo.
            spessore umano è leggere frettolosamente o scrivere ancora più frettolosamente riguardo a una cosa delicata come un morto e lo ripeto che rispetto come tutti i morti.
            sono nativo di San Giorgio a Cremano e conoscevo Sergio Ercolano e la sua famiglia e basta questo per dire che davanti a simili tragedie non ci sono colori.
            attaccarmi su questo è vergognoso. avrei preferito le male parole ma non questo. si può essere poveri, miseri ma non miserabile come te. VERGOGNATI!!!

          • Nicola Lo Conte

            Ho evidentemente equivocato il tono. Domando scusa.

    • Fabio Milone

      La finale di Coppa Italia, Tagliaventus permettendo, la perderete.
      Quella di Champion’s League sara’ per voi una vera e propria umiliazione.
      E prima che lo scriva tu, sappi che io non godro’ per nulla, non me ne freghera’ una mazza.

      • Luigi Borrelli

        io ci vado almeno voi solo invidia….

      • Luigi Borrelli

        e se succede l’irreparabile fai come il signore che disse se higuain segna + di 15 goal mi taglio…..?

        • Fabio Milone

          higua… chi? Ah si quello che ha portato 90 cucuzze nelle nostre casse e a voi finora non ha dato piu’ di quello che avevate rapinato senza di lui… gia’ e io mi dovrei tagliare qualcosa se segna un gol in meno di Mertens?

      • Il Boemo

        Ma perche ci portiamo sfiga da soli dicendo che perdono?

        • I cum for the bella twins

          sa gia il risulato

        • Fabio Milone

          Allora forse non mi sono spiegato. Non me ne frega una mazza se vincono o perdono quindi niente “sfiga” per me nel primo caso.
          Ma le prenderanno sulle recchie senza pieta’ e si troveranno con il solito scudetto rubato che fara’ record solo in un’Italia marcia e corrotta.

          • Il Boemo

            come dovevano perdere con il Barcellona?

          • Fabio Milone

            Mai pensato che il Barcellona attuale guidato da quella mezza tacca di Luis Enrique fosse una minaccia vera.
            Ogni volta che ho visto il Barca da quando Guardiola l’ha lasciato mi e’ sembrato una pallidissima reminiscenza di quella che avevo sempre considerato gli Harlem Globe Trotters del calcio.
            Lo so che e’ solo teoria, ma quel Barcellona lo avremmo battuto anche noi, forse anche piu’ nettamente e certamente con maggiore spettacolo per i paganti.
            Comunque ripeto non mi fa ne’ caldo ne’ freddo l’esito delle due finali dei galeotti; credo pero’ che le perderanno entrambe.

  • Luigi Borrelli

    2 finali di champion in 3 anni ( forse 6 scudetti) due coppa italia e una finale e altre supercoppe lo sapete pure voi che fare en plein sempre è impossibile ma nella storia del calcio italiano questo è il ciclo più lungo e longevo.
    siamo forti siamo i migliori e basta
    p.s.
    dal conto va escluso il grande torino perché non sono state altre squadre a fermarlo ma una sorte tragica. RESPECT!!!

    • Fabio Milone

      Due finali di CL contano una mazza, perche’ sono due sconfitte e zero in bacheca.
      Lasciamo stare come avete vinto le due Coppe che avete sugli scaffali, oltre ai titoli vari in Italia rubati quasi tutti.
      Fatevene una ragione, che siete i piu’ forti e’ solo una vostra illusione e quella dei tanti servi che avete tra i media.
      Il Milan e l’Inter, loro si (mi duole dirlo) che hanno dei meriti effettivi, cosi’ come, anche se nella storia ormai lontana, la VERA squadra di Torino, quella dai colori Granata, quella i cui tifosi sono genuinamente Torinesi e Piemontesi (non terroni sfigati che “tifano” perche’ altrimenti non avrebbero nulla che li faccia sentire importanti) e che applaudono sportivamente la squadra ospite che li ha appena asfaltati sul campo.

      • Luigi Borrelli

        il mondo del calcio dice il contrario…..
        siamo la storia del calcio.
        sogna sogna

        • Fabio Milone

          Se per “mondo” intendi i media, lo sappiamo tutti che sono vostri servi. Fatti un giro per il mondo (quello vero) e vedrai cosa pensano della tua losca banda.

        • Luigi Borrelli

          allori internazionali:
          prima squadra a vincere tutte le competizione europee
          considerando intertoto l’unica
          record di finali con real e milan da quando si chiama champions
          numero 3 per palloni d’oro
          record di giocatori che hanno vinto mondiali
          calcio italiano 48 trofei 11 la juve ( poco più di uno su 4) scudetti 35 (se lo vinceremo su (115 quasi uno su quattro) ergo % non identiche ma simili, ma queste sono opinioni la uefa classifica così i club europei:
          https://it.wikipedia.org/wiki/Statistiche_delle_competizioni_UEFA_per_club
          poi disconoscere i meriti altrui è ignoranza e stupidità!!!
          p.s.
          a me piace nominarli:
          prima squadra straniera no ad essere in vantaggio ma a battere il Real al Bernabeu ( 2 0 doppietta di sivori) , lo stesso vale per bayern manchester united
          il napoli invece?

  • Fe.Im.73

    e magari nelle ultime 2 partite succede l’imponderabile…
    domenica il Crotone vince a Torino e Roma e Napoli vincono le rispettive partite e avremmo juve 85 roma 84 napoli 83.
    Ultima giornata, il grifone strappa un punto alla roma per salvarsi, noi sbanchiamo genova e il “Calori” bolognese fa 1-0…

    • Luigi Borrelli

      ahahahahah

    • Antonio Baiano

      Isaac Asimov 2.0 😀

    • Jean Paul Sartre

      E poi ti svegli sudato a zeru tituli come sempre 😂😂

    • Venio Vanni

      Dobbiamo tifare Juve con il Crotone. Lo abbiamo fatto con la Roma ed ha dato certi risultati. Dovremmo farlo anche contro i calabresi…

      • quqquacha

        Infatti ci devo provare (però ti invito a non usare “calabresi” altrimenti qui rischiamo di fare confusione). Magari compro anche la stessa birra che ho preso ieri per vedermi la burattinata contro la Roma.

        • Venio Vanni

          Pitagorici. Però di fatto sono anche calabresi

    • giancarlo percuoco

      Maro’

    • I cum for the bella twins

      si e poi ti svegli sudato

  • Luigi Borrelli

    SE INVECE DI ROMPERE LE P. A NOI sugli episodi in un anno dove siamo stati molto sfortunati avreste potuto vedere quel clima di simpatia di cui ha beneficiato la roma spinta ad essere antijuve e quindi vendicatrice degli altri.
    molte squadre contro la roma seppur pesantemente sfavorite non hanno protestato perché non era un episodio solo contro di loro ma anche contro la juve tiranna della una serie a.
    non vi siete accorti di aver lasciato il ruolo di antijuve alla roma fieri del bel gioco e oggi avete perso il secondo posto perché l’antijuve, l’ho sempre detto, eravate voi ma se non la smettete di autolimitarvi come con l’ossessione del fatturato resterete sempre un incompiuta.
    questo vale + degli episodi è l’approccio al campionato e al ruolo che si vuole avere in esso!!!

    • Il Boemo

      Sei (presumibilmente) napoletano e neanche conosci le fazioni del tifo? Per i napoletani de laurentiis e il club ricavano tanti soldi che però il pappone non spende per vincere il campionato. Di fatturato parlano sempre i tecnici.

      • Luigi Borrelli

        no i tecnici parlano di fatturato al popolino semmai tra loro parlano di budget di prima squadra e cmq non con questa ossessiva continuità

        • Il Boemo

          chissenefrega tra loro, ti sto dicendo che i tecnici che vengono a Napoli cominciano a un certo punto a parlare di fatturato dai tempi di Mazzarri di loro iniziativa per giustificare sconfitte e fallimenti, i tifosi invece passano all’estremo opposto: bisogna vincere a tutti i costi.

          • Luigi Borrelli

            bravi sto coi tifosi

          • Il Boemo

            sbagliano entrambi, il Napoli fa quel che può, secondo le sue possibilità, ma il tecnico che parla pubblicamente di fatturati crea una serie di incomprensioni e alibi.

  • Ciccio Bomba

    Un applauso sentito a Luigi Borrelli. Giustamente, essendo campano e juventino e non potendo festeggiare che nella sua stanzetta, deve pur sfogare in qualche modo e ha trovato questo sito.

  • Marchese di Carabàs

    IIn campo è andata una squadra di riserve, perdipiù con la testa alla Coppa italia, e la voglia di non lasciare le caviglie in scalpo ai romanisti.

    Solo chi gioisce più per le sconfitte altrui che per le proprie vittorie potrebbe pensare ad una Juve che lascia vincere la Roma per danneggiare il Napoli.

    • Il Boemo

      Ma non eri qua solo per i casi giudiziari?

      • Marchese di Carabàs

        no

        • Il Boemo

          Juventibus è troppo stretto per Vossignoria?

          • Marchese di Carabàs

            Mi piace frequentare tutti i siti il cui principale argomento di interesse è la Juventus 🙂

          • Il Boemo

            Tendi a confondere la testata con chi la commenta…

  • Jean Paul Sartre

    Questo campionato ci ha insegnato tante cose curiose: il Napoli è la squadra più forte del mondo ed è terza solo per un complotto; la Juve deve mettere sempre la squadra titolare contro gli avversari del Napoli, sennò i Napolisti si arrabbiano; la Juve è quella che ha più rigori a favore, anche se ne ha avuti solo 3.

  • ArMa

    Per me non c’è “biscotto” perché la Juve non ci guadagna niente da questa sconfitta.
    La Juve doveva preservare uomini e condizioni per le prossime finali.
    E’ vero. Hanno una mentalità vincente.
    Parole come sportività, moralità, onestà appartengono agli sfigati perdenti, anche un pò rozzi e provinciali. I vincenti preferiscono avere nel proprio vocabolario altre parole: ndrangeta, schede telefoniche e farmaci.

  • Luiz Ferrero

    Non si tratta di biscotto ma a differenza di Buffon non ci scommetterei.

    • ADF

      Complimenti con poche parole hai espresso l’unico concetto di cui potremmo parlare, (ma che parlamm ‘a fa’), Le dichiarazioni di allegri durante la settimana gli allenamenti differenti dal solito e la formazione con largo turn over, hanno indirizzato a livello di pronostico e di valore la quota il segno 1 , vittoria della Roma , particolarmente vantaggioso. Ora garantisco, (e’ stato il mio lavoro ), un giocatore di scommesse , occasioni come queste non se le lascia sfuggire . È tutto lecito hanno impegni veramente importanti , ma farsi sfuggire il pallone dalle mani , no questo non va bene , purtroppo le cose si erano messe male con giudain che incredibilmente non tira in porta ma la mette in mezzo e così arriva la sorpresa inaspettata , sembrava una frittata ma poi ci ha pensato il “moralizzatore”.

  • Antonio

    ”la Juventus “decide di perdere” perché ha paura di un Napoli rinforzato e con la preparazione fatta bene (entrambe le cose discendono dai gironi di Champions, quindi dal secondo posto) in chiave campionato 2017/2018. Per togliere (ulteriore) sicurezza agli azzurri, meglio “far passare” una squadra dal progetto tecnico da riscrivere, con un assetto societario ancora da sistemare.”
    Sono totalmente a favore di questa ipotesi …è la più plausibile….il Napoli ieri mi ha fatto Felice …forza Napoli sempre!!!

    • dino ricciardi

      Braavo antonio,
      La pensiamo allo stesso modo.
      ma non lo dire forte che sei passibile di insulti 🙂

  • Santiago

    La Juve aveva tutto l’interesse a vincere.
    Perdendo è ora costretta a vincere contro un Crotone che arriverà a Torino col coltello tra i denti dopo una finale di Coppa Italia e a pochi giorni dalla Finale di Champions.
    Non dovesse farcela, dovrà giocarsi il tutto per tutto a Bologna dove troverà un clima da guerriglia.

    Ma poi….cosa viene in tasca alla Juve se il Napoli fa il preliminare o meno?
    Non avrebbe alcun vantaggio, visto che non c’è rivalità nè sportiva nè economica tra Juve e Napoli.

    La Juve ha perso “semplicemente” perchè ha trovato una Roma più affamata e più determinata che non ci stava a lasciare gli odiati rivali a festeggiare uno scudetto storico in casa propria.
    Non è stata nemmeno questione di turnover, visto che le seconde linee hanno anche loro tutto l’interesse a fare bene per mettere in difficoltà Allegri e (soprattutto) per guadagnarsi un rinnovo oppure per poter essere appetibili sul mercato.

    Non capisco come sia anche lontanamente venuto in mente che ci potesse essere stato un biscotto…

    • quqquacha

      Per primo ripeto che non credo minimamente al complotto, ma senza voler ipotizzare cospirazioni e combine varie degli atteggiamenti molto insoliti nella Juve si sono visti eccome. (avrei comunque da ridire riguardo l’assenza di interessi o di rivalità sportiva ed economica. Il bonus di denari Champions è meglio che vadano ad un’avversaria che li userà per ripianare debiti e dovrà ricostruirsi piuttosto che ad una con i conti in ordine che ha già una struttura collaudata e forte a cui fare solo innesti per il salto di qualità)
      …dicevo…1) Le prestazioni di Buffon e Bonucci 2) L’utilizzo in fase iniziale del 4-3-3 (ci aveva mai giocato la Juve con quel modulo?!) 3) Allegri sommesso e silenzioso per tutta la partita. Mai visto così e soprattutto: 4) QUANDO MAI NELLA VITA si è vista la Juve accettare le decisioni arbitrali SENZA neanche una velatissima protesta?! Dybala che subisce un fallo per una volta realmente meritevole del rigore che non fa una piega?!
      Paradossalmente, ironia della sorte, l’unico che sembra averci messo veramente grinta e un po’ di impegno è l’innominabile ex centravanti del Napoli.

      • Jean Paul Sartre

        La Juve riceve svantaggi arbitrali in ogni partita. Il penultimo rigore non concessoci è nella partita di Bergamo contro l’Atalanta, dove ci avrebbe fatto molto comodo vincere. Ci abbiamo solo fatto l’abitudine, quest’anno va così: solo 3 rigori ricevuti.
        La storiella che la Juve stia sempre a protestare è una fake news. Una delle tante ad uso e consumo degli antijuventini.

        • Edoardo

          ahahaha, uhuh, uuuhhuh, si, si, esahahah, ah certohooh, ah, ahahah, si proprio cosihihih. uh.

          • quqquacha

            Non posso leggere ciò che ha scritto costui (PECCATO! è bloccato!!) ma immagino sia qualcosa di imperdibile. Conserverò il rammarico fino alla tomba.

  • signor wolf: risolvo problemi

    Complimenti all’autore dell’articolo che offre un’interpretazione ”altra” ( a mio modo di vedere condivisibile) rispetto al solito facile diffuso ”complotto”.
    Voglio fare notare che anche nella partita di Napoli in campionato Allegri schierò una squadra priva di 4 titolari su 11 (Dani Alves, Alex Sandro, Dybala, Cuadrado) e con Pjanic schierato fuori ruolo in luogo di Dybala.
    In quella partita, come in questa, la Juve partì sparata segnando con Khedira per poi giocare al risparmio per il resto del match. Fu una tattica funzionale a raggiungere l’obiettivo, che era quello di giocare al meglio il match di ritorno di Coppa Italia, proprio contro il Napoli.
    A differenza di allora rispetto al Napoli la Roma è riuscita a fare risultato pieno.
    Ma non c’è stata una ”disparità di trattamento”. L’obiettivo della Juve quest’anno è vincere tutto e si pianifica ogni match a tal fine.
    La finale di Coppa Italia è mercoledì, in campionato c’è ancora margine.
    Ma allora non sentì nessun napoletano lamentarsi del fatto che la Juve non aveva schierato alcuni titolari o per avere giocato al risparmio. Ovviamente perché fu il Napoli a schiacciarci, mentre ieri c’è stato il ‘gombloddo”

    • Ciccio Bomba

      Diciamo che la juve si è impegnata pochino e che la roma a inizio ripresa ha lasciato intendere che se pipita e compagni si fossero impegnati troppo avrebbero rischiato le gambe e quindi la finale, togliendo quindi ogni briciolo residuo di resistenza. La verità è che il vero “complotto” lo ha fatto come al solito la lega calcio, non facendo giocare in contemporanea queste due partite.

      • quqquacha

        Non credo che la contemporaneità avrebbe mutato molto la situazione. Mi chiedo piuttosto perché non fissare la finale di Coppa Italia la settimana prossima quando verosimilmente i giochi per il campionato sarebbero già stati (quasi) tutti decisi e non sarebbe stata collocata in una data così prossima ad un big match?!

        Stessa logica del nostro mese di fuoco tra Febbraio e Marzo. Coppa Italia in mezzo ai piedi mentre erano in calendario gli ottavi di Champions e partite di fuoco in campionato.

        • Ciccio Bomba

          anche questo è vero: comunque miopia – volontaria o involontaria – della lega calcio.

      • signor wolf: risolvo problemi

        Capisco. Io, ieri, ho potuto guardare solo parte del secondo tempo, ed effettivamente era una Juve un po’ sbadata, che difendeva non bene e non riusciva ad uscire palla al piede. Ma è una costante degli ultimi match, a partire da quello contro l’Atalanta, nel quale giocammo male il primo tempo e prendemmo un goal evitabilissimo alla fine.

        • Ciccio Bomba

          era una juve con agnelli assente in tribuna. Curioso, dato che si giocava lo scudetto. Con un allegri insolitamente calmo. Curioso, visto che normalmente si straccia la giacca. Insomma davvero davvero poco impegno.

          • signor wolf: risolvo problemi

            Vedi, quando uno ha un pregiudizio enfatizza i fatti che assecondano quel pregiudizio e si rifiuta di considerare gli altri che lo smentiscono.
            Io, nel primo tempo, oltre al goal ho visto anche un palo di asamoah e diverse conclusioni di Higuain.
            Agnelli non c’era nemmeno quando vincemmo il campionato contro la Samp a Marassi, il quarto consecutivo. Semplicemente perché non ci fu una festa scudetto…il mercoledì successivo avevamo la finale contro il Real Madrid.
            Neanche contro l’Atalanta si strappò la giacca e nemmeno contro il Toro.
            Poi, per quale ragione la Juve avrebbe dovuto intenzionalmente favorire la Roma a dispetto del Napoli?

  • Antonio

    Un’altra ipotesi potrebbe essere che i giocatori della Juventus si sono intimoriti …perché la si buttava sulla rissa se la Roma non faceva risultato…quindi a rischio infortuni e squalifiche..e hanno fatto il compitino tanto in casa hanno una partita col Crotone che vinceranno con le buone o le cattive …magari saranno pure fortunati coll’arbitro designato….

    • Jean Paul Sartre

      Sarebbe quasi ora avere un arbitraggio decente.

    • giancarlo percuoco

      Giusto. Com le buone o le cattive.

  • Jean Paul Sartre

    Ricapitolando: la Juve (che non è riuscita a battere nemmeno Atalanta e Torino) avrebbe rinunciato volontariamente alla possibilità di vincere lo scudetto per fare un dispetto al Napoli. Capisco. Logico.

  • Riccardo62

    Il fatto che anche ieri la Roma abbia beneficiato di un favore arbitrale (per quanto inutile, mancava troppo poco) addirittura contro la Juve per me conferma l’evidenza di una “protezione” arbitrale che quest’anno ha toccato vette davvero altissime, solo il Milan credo abbia avuto più favori. Se li sommassimo ai torti che abbiamo avuto noi a occhio parleremmo di (minimo) una decina di punti regalati alla Roma e dovuti a mancato uso del VAR (chissà perché usato al femminile). E’ una cosa della quale si è parlato davvero troppo poco nelle varie trasmissioni tv e qualcuno di buona volontà avrebbe dovuto montare un servizio con tutti i loro aiutini (io ne ricordo almeno 5 consecutivi) e i torti fatti a noi (sarebbe bastato il rigore negato a Sassuolo a rimetterci al posto che avremmo meritato) e renderlo disponibile su youtube. Devo invece ammettere che quest’anno con la Juve sono stati un po’ più “morigerati”, forse perché la loro superiorità era evidente e non volevano ammazzare il campionato troppo presto. Su ieri poco da aggiungere, francamente avremmo avuto lo stesso atteggiamento e l’assurdo resta la mancata contemporaneità delle sfide decisivie per la CL (se non per il campionato!) e la collocazione temporale della finale di CI

  • entomologo

    Lasciamo stare i complotti. La ggiuve perde perché può permettersi di perdere, alla Roma quest’anno è andata di lusso, tra arbitri e calendario. Il Napoli dal canto suo si gioca il secondo posto perdendo punti col Pescara, Palermo e Sassuolo. Morale, la rube non serve a niente, anche quando non arrobba fa danni 😜

  • entomologo

    Dato uno sguardo qui sotto. Se ne cade di marchesi, filosofi e altri tarzanielli vari. La solitudine dei numeri uno…
    Che tristezza che mi fanno

  • MTBiker

    Ammazza quanto rosica tale Fabio Milone… e chi lo lascia più questo sito? 🙂

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.