ilNapolista

Koeman: “Suarez? Sembra che io sia il cattivo del film. Non è così. Ha deciso il club”

Il tecnico blaugrana in conferenza stampa: “Ho mostrato rispetto per il giocatore e la persona. Messi? E’ normale che un calciatore sia triste quando un amico se ne va. Fa parte del calcio”

Koeman: “Suarez? Sembra che io sia il cattivo del film. Non è così. Ha deciso il club”

L’allenatore del Barcellona, Ronald Koeman, ​​ha parlato in conferenza stampa prima della partita del Villarreal.

Su Messi e la frecciata al Barcellona sull’addio di Suarez

È normale che un giocatore sia triste quando un amico se ne va. Fa parte del calcio. Ma la cosa più importante per me è come Leo si è allenato. È stato un esempio negli allenamenti e in partita. Venerdì e sabato ha dimostrato in allenamento di essere guarito. Non ho dubbi su Messi in questo senso”.

Su Suárez:

Devo dire che mi sembra di essere il cattivo nel film di Suarez. E non è così. Dopo la mia chiamata con Luis, ho mostrato rispetto per il giocatore e per la persona che è. Si è allenato al massimo sin dal primo giorno e ho detto a Luis che sarebbe stato difficile giocare ma che se fosse rimasto sarebbe stato uno in più. E così ha fatto il club. Ma è stata una decisione del club. Il club, prima che diventassi allenatore, decideva le cose. Ma non è stata una mia decisione solo come allenatore, anche come società. Sta cercando di cambiare la squadra. Ci sono i giovani. Luis e io ci rispettiamo e abbiamo parlato chiaramente. Alla fine è andato all’Atlético, quindi tutta la fortuna del mondo”.

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata