ilNapolista

Gazzetta: i giocatori del Napoli chiamano Giuntoli preoccupati per i contagi nel Genoa

C’è preoccupazione. A fine partita in tanti si son salutati stringendosi la mano, alcuni hanno lasciato il campo abbracciati, come Gattuso e Behrami. Il Napoli oggi effettuerà i test, i risultati si avranno domani  

Gazzetta: i giocatori del Napoli chiamano Giuntoli preoccupati per i contagi nel Genoa

Sulla Gazzetta dello Sport il caso dei 14 positivi nel Genoa (tra calciatori e staff) che rischia di mandare nel pallone la Serie A ma che ha già sconvolto il Napoli, ultima squadra ad aver affrontato il Grifone, domenica.

“Nessuno fra i soggetti risultati positivi ieri (di cui non sono state diffuse le generalità) è stato fortunatamente ospedalizzato, anche se uno degli ultimi casi lamenterebbe tosse e febbre”.

Oggi il club ligure continuerà gli accertamenti. Non è escluso, scrive la rosea, che emergano nuovi casi.

“Una vicenda doppiamente choc per tutto l’ambiente anche perché sin dall’inizio della pandemia i controlli e la sanificazione delle strutture della sede erano stati continui e capillari, tanto che nessun caso era venuto alla luce. Evidentemente, però, non è bastato”.

La Gazzetta scrive che il telefono di Giuntoli ieri è stato preso d’assalto dalle telefonate dei calciatori del Napoli, preoccupati per quanto sta accadendo.

È sera quando il telefono di Cristiano Giuntoli inizia a squillare senza sosta. A turno i giocatori del Napoli vogliono avere notizie sulle indiscrezioni che si stanno diffondendo. La positività accertata al Covid-19 di 14 tesserati del Genoa, l’avversario della scorsa domenica, ha messo in allarme l’intero ambiente napoletano. I giocatori hanno manifestato la loro preoccupazione al direttore sportivo che ha provato a rasserenare il gruppo ma l’agitazione ha coinvolto un po’ tutti, Rino Gattuso compreso”.

Oggi riprenderanno gli allenamenti, dopo un nuovo giro di ampno. Ma preoccupano i contatti che ci sono stati con i genoani, soprattutto a fine partita.

A fine partita in tanti si sono salutati stringendosi la mano, alcuni hanno lasciato il campo abbracciati. Lo stesso Gattuso, per esempio, ha raggiunto gli spogliatoi abbracciato a Behrami. Insomma, i motivi di preoccupazione ci sono e sono anche legittimi. Il Napoli dovrà attendere almeno 24 ore prima di avere i risultati dei test che verranno fatti oggi pomeriggio”.

La quarantena è esclusa, perché non prevista dal protocollo. Dopo l’esito dei tamponi si deciderà cosa fare.

Il Napoli conta molto sul fatto che questi contatti sono avvenuti all’aria aperta e non in spazi al chiuso”

Gli esiti si avranno domani. Oggi

“il Napoli dovrebbe allenarsi a Castel Volturno. In questi casi il condizionale è d’obbligo”.

 

ilnapolista © riproduzione riservata