ilNapolista

Dietro la polemica sulla panchina affollata, divergenze di mercato tra Napoli e Roma

Al Napoli piace Under, la Roma vorrebbe Milik. Ma tra le parti non c’è ancora l’accordo economico e i margini di trattativa evaporano dietro le schermaglie dialettiche e le accuse del ds azzurro: “Il protocollo va rispettato”

Dietro la polemica sulla panchina affollata, divergenze di mercato tra Napoli e Roma

Volano stracci tra il Napoli e la Roma. La questione della panchina giallorossa troppo piena di calciatori, in violazione del protocollo anti-Covid, ha fatto innervosire il direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli. E anche raffreddato le trattative di mercato per Under. L’atmosfera si è surriscaldata prima della partita contro la Roma di domenica sera. Giuntoli ha alzato la voce, dopo essersi lamentato con l’arbitro Rocchi. Il Corriere dello Sport riporta le parole del ds azzurro.

Se esiste un protocollo, va rispettato. Mentre loro hanno deciso – dopo aver firmato un’autocertificazione in cui si assumevano le proprie responsabilità – di seguire un criterio personale e regolarsi autonomamente. Se io passo con il rosso commetto un’infrazione e vengo punito. Qui siamo in presenza di una vicenda seria, che è legata ad un dramma universale, e che per fronteggiare eventuali rischi richiede l’attuazione di atteggiamenti irreprensibili a cui la Roma si è sottratta. Non si può ignorare ciò che è stato suggerito attraverso regole di comportamento codificate. Il protocollo dice che le panchine vanno rimodulate, che deve esserci una distribuzione alternata dei componenti e lasciando un posto vuoto tra una sedia occupata e l’altra, e poi che si deve sfruttare come opzione la tribuna per gli eventuali calciatori. Ho fatto presente a Rizzoli e alla Procura federale che non era giusto ciò che chiedeva la Roma. E ce lo hanno fatto notare anche i nostri calciatori, chiaramente infastiditi da questa differenza”.

A fine gara, scrive Repubblica Napoli, Fonseca ha ordinato alla squadra di svolgere un allenamento defaticante sul prato del San Paolo,

“violando così un altro caposaldo della complicata normativa “anti coronavirus”. I rivali hanno fatto però sapere di essere stati autorizzati dalla Lega già nelle due partite precedenti”.

Dietro le schermaglie dialettiche pre match, però, potrebbe nascondersi un retroscena di mercato. Lo scrive lo stesso quotidiano:

Dietro le schermaglie dialettiche si potrebbe celare un intrigo di mercato. Al Napoli piace infatti Under, mentre la Roma vorrebbe Milik. Ma tra le parti non c’è ancora l’accordo economico“.

Anche il Corriere dello Sport scrive di uno stop alla trattativa per Under.

“Napoli-Roma è stata incandescente più prima che dopo, e ha certificato una separazione netta tra questi due mondi che hanno persino smesso di parlare di mercato”.

E continua:

“Stavolta, quando pure Under avrebbe potuto rappresentare una operazione possibile e con Milik divenuto un’idea giallorossa, i margini di trattativa sono momentaneamente evaporati, in un match dialettico che Giuntoli affila con tracce di arsenico”.

 

ilnapolista © riproduzione riservata