ilNapolista

Boateng: “Nessuno nasce razzista. Tutto comincia dall’educazione dei bambini”

“Il razzismo è ovunque, ma è estremo in America. Anche in Germania è un tema. Dipende dai genitori e da cosa dicono ai loro figli. L’educazione deve iniziare dalla scuola. Solo così possiamo progredire”

Boateng: “Nessuno nasce razzista. Tutto comincia dall’educazione dei bambini”

Il difensore del Bayern, Jerome Boateng, ha condannato “il razzismo estremo” negli Stati Uniti in relazione con la morte di George Floyd, dichiarando che le cose devono migliorare anche nella sua Germania e in altri paesi.

Per Boateng è l’istruzione la chiave di tutto. Nessuno nasce razzista.

“Il caso di George Floyd ci mostra quanto sia diffuso il razzismo contro i neri in America e il ruolo che gioca l’aspetto razziale. Il razzismo è ovunque, ma è estremo in America“.

Quanto alla Germania.

Il razzismo è un tema anche qui, è molto presente. Negli ultimi anni abbiamo visto attacchi contro stranieri e diversi gruppi religiosi in Germania”.

Ed ecco il ruolo chiave dell’educazione.

Tutto inizia con l’educazione dei bambini. Nessun bambino al mondo è nato razzista. Dipende dai genitori e da cosa dicono ai loro figli. E’ essenziale che insegniamo loro che il razzismo non è accettabile e che, se vedono qualcuno essere attaccato, devono difenderlo e parlare. Questo deve iniziare a scuola. Deve essere parte integrante del curriculum scolastico. Solo in questo modo possiamo progredire”.

ilnapolista © riproduzione riservata