ilNapolista

Anche il Real Madrid sta per arrendersi al taglio degli stipendi

El Paìs rivela che anche la Casa Blanca sta pensando di seguire il Barcellona. Inizialmente Florentino Perez aveva rassicurato Sergio Ramos

Anche il Real Madrid sta per arrendersi al taglio degli stipendi

L’eccezione Real Madrid potrebbe non essere più tale. El Paìs scrive che i blancos “iniziano a considerare inevitabile la riduzione degli stipendi del personale di calcio e basket”. Sarebbe così finito l’ottimismo dei primi giorni quando Florentino Perez aveva parlato col capitano Sergio Ramos e lo aveva tranquillizzato: gli stipendi non sarebbero stati toccati, né quelli dei calciatori e dei giocatori di basket, né quelli del resto dei dipendenti, circa 800.

Il Real ha chiuso il precedente esercizio con 156 milioni di euro in cassa, una condizione finanziaria decisamente migliore rispetto a quella del Barcellona. Anche sul fronte debitorio, non ‘è paragone tra i due club.

Al momento sono solo indiscrezioni dal settore amministrativo del Real. Se non si gioca, sarà difficile riuscire a coprire i costi. Erano state previste entrate per 822 milioni di dollari e adesso è tutto fermo. E non si sa ancora se e quando la Liga riprenderà. In Spagna la situazione sanitaria è drammatica quanto quella italiana. Il cda del club si è dato due settimane per delineare un piano. Il reddito totale preventivato è di 822 milioni. Le spese del personale sportivo ammontano a 300 milioni. Quelle del personale non sportivo a 46,9 milioni.

In Spagna si sono dati due settimane per provare a dare una data per la ripresa.

ilnapolista © riproduzione riservata