Ancelotti: «Sorpreso dalle prestazioni contro Empoli e Genoa»

In conferenza: «Non sono uno psicologo quindi valuto solo l’aspetto tecnico. In questo due partite abbiamo difeso male come mai fatto in passato».

Ancelotti: «Sorpreso dalle prestazioni contro Empoli e Genoa»

Le pessime prestazioni di Empoli e Genoa hanno un colpevole: il calo di attenzione. Parola di Carlo Ancelotti che sa dove intervenire in questi quattro giorni  (abbiamo difeso male) per vivere il “sogno Europa League

Calo di attenzione

«Dopo Roma la squadra ha calato il ritmo, l’attenzione, l’applicazione. In questo momento non difendiamo come si dovrebbe. Lasciamo troppo spazio tra e linee. Un problema dovuto a un calo di attenzione in queste ultime due partite»

 Regalato due punti al Genoa

«Ho visto l’Arsenal. Ha avuto difficoltà differenti dalle nostre. Noi abbiamo regalato due punti in un primo tempo fatto male. Abbiamo preso troppi contropiede e ripartenze. Con un briciolo di attenzione in più si poteva evitare»

Troppi pareggi

«Dopo l’eliminazione dalla Champions c’è stato un calo. A metà febbraio le cose sono migliorate con ottime prestazioni (Firenze, Milan) ma c’è stato qualche pareggio di troppo. Quello che è sorprendente sono queste due prestazioni non sufficienti che occorre in questi quattro giorni cambiare velocemente altrimenti diventa dura»

Il sogno c’è

«Sono convinto che se il problema è l’attenzione e l’applicazione, il sogno c’è. Ce l’abbiamo davanti agli occhi e ce l’abbiamo giovedì. Non sono uno psicologo quindi valuto solo l’aspetto tecnico. In questo due partite abbiamo difeso male come mai fatto in passato. Per attaccare bene devi difendere bene e non lo abbiamo fatto»

Albiol e Mertens

«Albiol rientra a Napoli il 14. Per la partita di giovedì non ci sarà. Per il ritorno vediamo come gioca. Mertens sta bene. Condizione buona anche moralmente. Quando parlo di difendere bene devono difendere anche gli attaccanti. Una delle cose buone della partita è stato il ritorno di Insigne. E’ totalmente recuperato ha cercato anche il tiro a giro».«Ghoulam è migliorato molto. Molto vicino alla forma migliore. La sua prestazione è stata sufficiente. E’ già qualcosa perché molti sono stati insufficienti»

La formazione

«Non ho deciso la formazione contro l’Arsenal. La preparazione è legata all’aspetto tattico, alla strategia, al miglioramento delle cose oggi carenti. Rivedremo le partite fatte con Empoli e Genoa per limare gli errori fatti in precedenza».

ilnapolista © riproduzione riservata