Il Corsera: «L’Ajax in dieci anni ha realizzato 400 milioni di plusvalenze»

Il quotidiano descrive il modello olandese: “Un modello imprenditoriale che Simon Kuper riconduce all’antica tradizione commerciale olandese”

Il Corsera: «L’Ajax in dieci anni ha realizzato 400 milioni di plusvalenze»

Il modello olandese

Del modello Ajax abbiamo scritto ieri. Abbiamo spiegato come il modello olandese – che per una notte ha sedotto i “tifosi” con molte virgolette del Napoli – verrebbe ferocemente contestato dalla piazza napoletana. Oggi ne scrive anche il Corriere della Sera che correda il pezzo con l’inequivocabile titolo: “L’Ajax dei ragazzi fa l’impresa ma è già pronto a venderli tutti. È il modello olandese: de Jong, costato 1 euro, sarà ceduto per 75 milioni”.

Lui, Frankie de Jong, “comprato per un euro dal Willem, a giugno andrà al Barcellona per 75 milioni”. E – aggiunge il Corriere della Sera – “potrebbero seguirlo in molti: dal difensore centrale de Ligt, per il quale la Juve è disposta a investire 70 milioni, alla mezzapunta brasiliana Neres, dal terzino sinistro Tagliafico al fantasioso Ziyech. Tutti sul mercato, nessuno escluso. Gli undici titolari schierati martedì sono costati 50 milioni: una miseria, rispetto a ciò che se ne ricaverà. Un affarone”.

Ajax plusvalenze

E infine un passaggio sulle plusvalenze:

Tra il 2009 e il 2019 l’Ajax ha realizzato 400 milioni di plusvalenze, quasi tutti rivendendo i ragazzi cresciuti nel modernissimo vivaio che ha nome de Toekomst, «Il futuro». Un messaggio, ma anche un modello imprenditoriale che, in uno straordinario libro dal titolo Brilliant Orange, Simon Kuper riconduce all’antica tradizione commerciale olandese. Innovazione nella tradizione.

ilnapolista © riproduzione riservata