Gravina: «Il 30 gennaio la nuova procedura per i cori razzisti»

Per la sospensione delle partite l’iter sarà più chiaro. Potrebbe essere considerato vigente già per Milan-Napoli di sabato sera

Gravina: «Il 30 gennaio la nuova procedura per i cori razzisti»

Sabato sera c’è Milan-Napoli

Oggi i quotidiani riportano le dichiarazioni rilasciate dal presidente della Figc Gabriele Gravina a Radio Crc. La nuova procedura sarà formalizzata il 30 gennaio in consiglio federale ma potrebbe essere anticipata per Milan-Napoli in programma il 26 a San Siro. Un mese dopo, Koulibaly torna nello stadio che gli riservò gli ululati che hanno scosso il calcio italiano. Stavolta, però, sponda rossonera. 

«L’annuncio dello speaker sarà a gioco fermo, l’arbitro verrà deresponsabilizzato – riporta il Corriere della Sera -. La procedura sarà molto chiara: un responsabile della Procura federale o l’addetto alla sicurezza dovranno indurre l’arbitro, in caso di striscioni o cori di discriminazione, a portare le squadre a centrocampo per l’annuncio, con il gioco sospeso. Se la situazione si normalizza si riprende, se certi atteggiamenti proseguono, l’arbitro porta le squadre nello spogliatoio. Possono esserci eccezioni, per esempio se larga parte dello stadio isola gli incivili».

ilnapolista © riproduzione riservata