Europa League, le “retrocesse” dalla Champions: il Napoli può affrontare Shakhtar e Bruges

Dalla Champions “retrocedono” pure Valencia e Benfica, che però vanno nella prima urna. Tutte le possibili avversarie del Napoli.

Europa League, le “retrocesse” dalla Champions: il Napoli può affrontare Shakhtar e Bruges

I verdetti dei gironi

Come già scritto, il Napoli sarà testa di serie al sorteggio per i sedicesimi di Europa League. Lunedì si conoscerà il nome della squadra avversaria di Ancelotti e i suoi ragazzi, ma intanto prende forma la seconda urna dopo la fine dei gironi di Champions League. Sono arrivate delle buone notizie: oltre all’Inter, in prima fascia finiscono ache Valencia e Benfica, le due squadre più fastidiose. Nell’urna numero due, ecco invece Viktoria Plzen, Shakhtar, Galatasaray e Bruges. Avversari abbordabili per il Napoli.

Oltre alle quattro “retrocesse” dalla Champions, il Napoli potrebbe incrociare una seconda classificata dei gironi di Europa League. In questo momento, tre squadre sono certe di questa posizione: Lazio, Sporting Lisbona e Fenerbahce. Per motivi di regolamento, è impossibile il derby italiano con la Lazio. Quindi, Ancelotti potrebbe pescare i biancoverdi portoghesi o i gialloblu di Istanbul. Negli altri raggruppamenti (oggi l’ultimo turno della prima fase) è ancora tutto in ballo.

Queste le situazioni: una tra Zurigo e Bayer Leverkusen nel gruppo A; Celtic o RB Lipsia nel gruppo B; poi, a cascata, una tra Slavia Praga, Copenaghen e Bordeaux; una tra Villarreal, Rapid Vienna, Rangers Glasgow e Spartak Mosca; una tra Genk, Besiktas, Malmoe e Sarpsborg; una tra Krasnodar, Siviglia e Standard Liegi; una tra Astana e Rennes; una tra Bate Borisov, Videoton e Paok Salonicco. In caso di qualificazione al primo posto del Milan, potrebbe esserci anche una tra Olympiakos e Betis nella seconda urna. In ogni caso, si tratta di squadre alla portata del Napoli.

La prima fascia

Nella stessa urna del Napoli, oltre a Valencia, Inter e Benfica, ci saranno sicuramente anche Arsenal, Chelsea, Eintracht Francoforte, Dinamo Zagabria, Salisburgo, Zenit e Dinamo Kiev.

ilnapolista © riproduzione riservata