River-Boca si giocherà tra l’8 e il 9 dicembre, non si sa dove

La nota ufficiale della Conmebol fissa una data, ma non il luogo. I due club non sono ancora d’accordo, il Boca insiste nel chiedere la vittoria a tavolino.

River-Boca si giocherà tra l’8 e il 9 dicembre, non si sa dove

Il comunicato della Conmebol

River-Boca, una storia senza fine. La Conmebol ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui annuncia la data per il recupero del return match della finale di Copa Libertadores. La partita era in calendario per sabato, poi è stata rimandata due volte per l’attacco al bus del Boca da parte dell’hinchada del River. La confederazione sudamericana ha deciso che la partita si giocherà, ma nella nota pubblicata pochi minuti fa ha individuato solo una data per la partita. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, l’idea della Conmebol sarebbe quella di spostare la partita fuori dai confini argentini.

In ogni caso, però, il Boca ha tutta l’intenzione di non giocare. La squadra xeneizes ha inoltrato un reclamo ufficiale in cui ha chiesto la vittoria a tavolino. Una delle sedi proposte per il recupero sarebbe Asuncion, in Paraguay, ma i due club (soprattutto il Boca, quindi) non hanno dato ancora l’ok. Anche il River è contrario, vuole giocare il ritorno al Monumental e a porte aperte, per equilibrare le partite dopo l’andata alla Bombonera. Insomma, c’è ancora grande confusione, e lo stesso comunicato della Conmebol chiarisce che la decisione di giocare a cavallo dell’Immacolata è ancora soggetta a possibili variazioni. Un peccato, davvero: River-Boca non è ancora iniziata, ma in realtà è già finita malissimo.

ilnapolista © riproduzione riservata