Italia-Portogallo, le pagelle di Insigne: sufficienza senza gol

Per i quotidiani, Insigne ha giocato una partita di buon livello, ma è mancato in fase conclusiva. I voti sono tutti tra il 6 ed il 6.5.

Italia-Portogallo, le pagelle di Insigne: sufficienza senza gol

6.5 da Gazzetta Repubblica

Lorenzo Insigne era uno dei calciatori più attesi per Italia-Portogallo. Inevitabile, c’erano le suggestioni di San Siro, Italia-Svezia di un anno fa da cancellare. E poi il nuovo ruolo del Napoli da trapiantare in nazionale, dopo gli assaggi di un mese fa. Il riscontro finale è abbastanza positivo, Lorenzo non scende sotto il 6 per nessuna grande testata.

Per la Gazzetta dello Sport, la sua partita vale un 6.5: «Escluso Verratti, sue le cose più belle, purtroppo
non fino al 90’. Sente il richiamo di Ancelotti e va a fare il «10». Ma in area serve cattiveria». Anche Repubblica lo premia con lo stesso voto, pienamente positivo: «L’assassino torna sempre sul luogo del delitto, ma non è lui, aveva un alibi di ferro: l’ultima volta qui Ventura lo lasciò in panchina. Più trequartista che ala, si allarga in copertura, si accentra a dettare il passaggio al centrocampo. Non trova il gol, neanche lui».

La mancanza del gol

Il leitmotiv è la mancanza del gol, qualche modo giustifica i pagellisti che non sono riusciti ad andare oltre il 6. Per esempio quello del Corsera, che sottolinea anche il calo nella ripresa: «Il Grande Escluso un anno fa contro la Svezia parte con un gran tiro dopo 5’. Ci mette qualità e corsa, ma nella ripresa il suo calo è tra i più vistosi».

Sulla Stampa, invece, sufficienza, complimenti e la reprimenda per l’atteggiamento in fase di conclusione: «Vivace, dinamico, intraprendente: tira bene ma lo fa poco perché preferisce cercare un dialogo infinito».

 

ilnapolista © riproduzione riservata