Donadoni: «Ancelotti è una certezza, il Napoli è sulla strada giusta»

Roberto Donadoni intervistato dalla Gazzetta: «De Laurentiis voleva qualcosa di diverso rispetto a Sarri. Nessuna polemica per la mia avventura a Napoli».

Donadoni: «Ancelotti è una certezza, il Napoli è sulla strada giusta»

L’intervista alla Gazzetta

Roberto Donadoni è un doppio ex di Atalanta e Napoli. Da calciatore, ha esordito proprio con la maglia dei neroazzurri bergamaschi, prima dell’approdo al Milan nel 1986. Poi è stato allenatore del Napoli per qualche mese, tra marzo e ottobre 2009. Un’avventura che non tutti ricordano col sorriso, ma che invece lo stesso allenatore reputa importante per la sua carriera. Le sue parole, tratte da un’intervista alla Gazzetta dello Sport: «È stata una tappa significativa, spiace solo per il poco tempo avuto a disposizione. Non sono riuscito a dimostrare ciò che avrei voluto. Sarebbe servita più pazienza, ma nessuna polemica. De Laurentiis è sempre stato cortese nei miei confronti, tra noi c’è un rapporto schietto».

Ora, a Napoli, c’è Carlo Ancelotti. Un compagno di squadra per Donadoni, negli anni d’oro del Milan di Sacchi. Il commento dell’ex commissario tecnico: «Il valore di Carlo è indiscutibile, la qualità del suo lavoro non mi stupisce. Tra la mia avventura e la sua ci sono tante differenze, si tratta di periodi e squadre diverse. Quella di oggi è molto forte, lo sta dimostrando sia in Champions sia in Serie A, anche se la Juve resta superiore a tutte. E poi Ancelotti è una certezza. Come punti non sarà facile far meglio della gestione precedente, ma la strada è giusta. Sta sviluppando un certo progetto in vari modi, questa è la differenza con Sarri. La proprietà voleva qualcosa di diverso, altrimenti non avrebbe cambiato».

ilnapolista © riproduzione riservata