Verdi: «Ancelotti fa sentire tutti importanti, per i giocatori è uno stimolo positivo»

Le parole di Simone Verdi a Radio Kiss Kiss Napoli: «Mi piace giocare in qualsiasi posizione dell’attacco, il sinistro èil mio piede preferito».

Verdi: «Ancelotti fa sentire tutti importanti, per i giocatori è uno stimolo positivo»

L’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli

Simone Verdi intervistato in esclusiva da Radio Kiss Kiss Napoli: «Veniamo da una grande settimana, dopo la sconfitta con la Juve siamo riusciti a rimetterci in carreggiata. Non dimenticherò mai più la vittoria col Liverpool, poi abbiamo fatto bene contro una squadra organizzata contro il Sassuolo. Il successo contro i Reds ci ha dato tanta autostima, abbiamo cancellato il 5-0 subito in amichevole. Vogliamo andare sempre avanti».

Il turn over di Ancelotti: «Il mister tiene tutti sulle spine, ci fa sentire tutti importanti nell’economia della squadra. Per i giocatori è uno stimolo positivo, ovviamente c’è chi giocherà di più o di meno, l’importante sta nel cogliere l’occasione. Lavorare con Ancelotti ti arricchisce, tecnicamente e come persona. Ma tutti i miei allenatori mi hanno lasciato qualcosa di importante».

Il gol al Torino: «Il primo gol in azzurro, in casa di una mia ex squadra. Un’azione bellissima con Dries, è venuta in modo naturale e questa è stata la cosa più bella».

Il ruolo e il piede preferito di Verdi: «Mi piace giocare in qualsiasi posizione dell’attacco, adesso mi muovo prevalentemente a sinistra. Negli ultimi anni ho giocato di più a destra, ma l’importante è fare bene. Per quanto riguarda il piede, preferisco calciare con il mancino. Anche il destro non è male, però».

Il rifiuto di gennaio: «Non ho detto no al Napoli, ma sì al Bologna. Il club rossoblu mi aveva dato fiducia dopo che non avevo fatto benissimo negli anni precedenti».

ilnapolista © riproduzione riservata