Il Mattino: Karnezis probabile titolare a Udine, Meret non sarà convocato

Il greco favorito su Ospina, reduce da una lunga trasferta intercontinentale; per Meret, recupero senza forzare, il rientro in campo a novembre.

Il Mattino: Karnezis probabile titolare a Udine, Meret non sarà convocato

L’articolo de Il Mattino

Un pezzo sui portieri del Napoli in edicola questa mattina, sulle pagine de Il Mattino. Il quotidiano partenopeo anticipa la scelta di Karnezis titolare a Udine, nella “sua” Udine, e dello slittamento per il ritorno di Meret.

Ma andiamo con ordine: il greco dovrebbe essere scelto dal primo minuto, Ospina ricomincerà ad allenarsi davvero solo domani, quindi è probabile che l’estremo difensore scelto per la Dacia Arena possa essere l’ex di turno. A meno che Ancelotti «voglia dare continuità al colombiano, reduce dalla buonissima prova con il Sassuolo».

Meret

L’altro tema riguarda Meret, anche lui ex dell’Udinese destinato a rimandare (ancora) il suo esordio. Secondo Il Mattino non sarà convocato, resterà a Castel Volturno per proseguire il lavoro di recupero per l’infortunio subito e la condizione fisica. Leggiamo: «La sua guarigione richiede terapie più delicate e riabilitazioni più attente. Ma il callo osseo si è riformato, oramai. In ogni caso, maneggiare con cura il giovane talento costato 22 milioni di euro, nella top 15 dei portieri più cari di tutti i tempi. La sua tabella di recupero prevede di evitare accelerazioni per non correre ulteriori rischi di una ricaduta o altri guai. Meglio non affrettare i tempi del suo rientro».

I tempi per rivederlo in campo: «Tra due settimane è previsto un nuovo controllo al braccio operato e da quel momento in poi, il ragazzo potrà decidere di forzare. Il ritorno definitivo? Si va dalla speranza più sfrenata (prima della prossima sosta, magari con il Genoa) a quella più prudente, più piedi per terra, ovvero con il Chievo il 25 novembre. Bisognerà, probabilmente attendere una nuova tac prima di avere stabilire il via libera. Il ragazzo, per intenderci, potrebbe tranquillamente andare in panchina, nel senso che clinicamente è convocabile. Ma non è al top, e non avrebbe senso farlo anche perché non può ancora giocare. Per questo Ancelotti deciderà di lasciarlo in palestra nel week end, al lavoro con uno dei collaboratori di Nista, il preparatore dei
portieri».

ilnapolista © riproduzione riservata