La Cassazione: Daspo per gli striscioni sul Vesuvio (e sull’Etna)

Per la Cassazione simili «incitamenti» sono una forma di «inneggiamento e induzione alla violenza». Confermata la pena per un tifoso della Reggina

La Cassazione: Daspo per gli striscioni sul Vesuvio (e sull’Etna)

Induzione alla violenza

La Cassazione ha stabilito che scatterà il Daspo per chi allestirà coreografie che inneggiano alla colata di lava sui tifosi delle squadre di città «vulcaniche» come Catania e Napoli. Lo riporta oggi Il Mattino. Per la Cassazione “simili «incitamenti» sono una forma di «inneggiamento e induzione alla violenza»”. Con questa motivazione è stata convalidata la sentenza di due anni di divieto di stadio per un tifoso della Reggina che in occasione di una partita contro il Catania aveva creato una gigantografia dell’Etna con la scritta: «nessun elefante vi protegge, prima o poi la lava vi distrugge».

ilnapolista © riproduzione riservata