Il calcio italiano nel caos, Frattini annuncia: «Il Tar ha bloccato la Serie B»

Il presidente del Collegio di Garanzia del Coni annuncia: «Venerdì decideremo il format del campionato, lunedì sceglieremo le eventuali ripescate».

Il calcio italiano nel caos, Frattini annuncia: «Il Tar ha bloccato la Serie B»

«Venerdì decideremo il format»

Non c’è pace per il calcio italiano: il Tar ha infatti bloccato il campionato di Serie B, che ancora non sa da quanti club sarà composto il suo organico. L’annuncio è arrivato da Franco Frattini, presidente del Collegio di Garanzia dello Sport del Coni: «Venerdì 21 il Collegio di Garanzia riesaminerà la questione in una composizione completamente nuova. A quel punto si deciderà se la Serie B sarà a 22 o 19 squadre. Se dovesse decidersi per la prima ipotesi, lunedì prossimo si deciderà quali saranno le tre squadre, delle sei interessate, che dovranno essere ripescate».

«Non è sospesa l’intera serie B, solo le partite di tutte le squadre parti nelle varie cause, quelle che avrebbero dovuto giocare in C ad esempio, ma aspirano alla B, non hanno giocato e non giocheranno neppure in C fino al verdetto».

Insomma, il caos è totale: mentre il campionato scorre più o meno normalmente, la giustizia sportiva potrebbe introdurre tre nuove squadre all’interno del calendario. Soprattutto, non è (ancora) dato sapersi quali potrebbero essere questi tre nuovi club iscritti al torneo cadetto. Le altre dichiarazioni di Frattini sono eloquenti rispetto allo stato della vicenda: «Ci si confronta con milioni e milioni di sportivi e tifosi che non sentono e vedono ragioni. Fare il giudice in questa materia è molto complicato. Io mi occupo anche di processi di mafia, ogni settimana scrivo sentenze sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia. Eppure devo dire che questo calcio mi dà qualche problema».

ilnapolista © riproduzione riservata