Il Chievo se la cava con tre punti di penalizzazione e una multa di 200mila euro

La Procura della Federcalcio aveva chiesto 15 punti di penalità. È finita a tarallucci e vino, l’ennesima triste e indecorosa pagina del calcio italiano

Il Chievo se la cava con tre punti di penalizzazione e una multa di 200mila euro
Chievo Verona: un’altra pagina indecorosa per il calcio italiano. L’ennesima conferma dello stato comatoso del sistema. Alla fine della fiera, per lo scandalo plusvalenze fittizie il Chievo paga con la miseria di tre punti di penalizzazione e una multa di 200mila euro. Una barzelletta. È la sentenza del Tribunale della Federcalcio. In più, tre mesi di inibizione al presidente del Chievo Campedelli. La Procura aveva chiesto 15 punti di penalità e 36 mesi di inibizione.
ilnapolista © riproduzione riservata