Ceferin: «Solo Ronaldo conosce i motivi della sua assenza. Il Var in Supercoppa Europea 2019»

L’anteprima dell’intervista alla Gazzetta dello Sport: «La Juventus ci ha avvisato dell’assenza di Ronaldo a poche ore dalla cerimonia».

Ceferin: «Solo Ronaldo conosce i motivi della sua assenza. Il Var in Supercoppa Europea 2019»

L’anteprima dell’intervista alla Gazzetta

Aleksander Ceferin racconta la sua versione del caso-Ronaldo. Una versione che non c’è, perché il presidente Uefa dice semplicemente di non sapere niente. Di essere sorpreso. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport (l’articolo completo uscirà sul giornale di domani), Ceferin ha parlato all’indomani del sorteggio di Monte Carlo.

Alcune dichiarazioni sono state pubblicate, in anteprima, dal sito della rosea: «Perché Ronaldo non è venuto? Lo sa soltanto Ronaldo, dovreste chiedere a lui. Ci aspettavamo che venisse, poi, un paio d’ore prima, la Juve ci ha comunicato la novità. Dico soltanto una cosa: c’è stato un voto di 55 giornalisti e 80 tecnici, così hanno deciso, e il risultato va accettato. Comunque di Ronaldo non so e, magari, ci sono altre ragioni dietro la sua assenza. Meglio essere ottimisti». Noi abbiamo parlato qui del caso-Ronaldo e qui della percezione, anzi del racconto dei giornali italiani rispetto al caso-Ronaldo. Vi consigliamo soprattutto il secondo pezzo.

Altre dichiarazioni in anteprima: «Il Var in Champions? Ancora non è tutto chiaro, dobbiamo essere pronti, per me si parte dalla Supercoppa del prossimo anno a Istanbul, e poi via nei playoff di Champions League. Qualcosa va migliorato, ma al Mondiale ha funzionato abbastanza bene. Il futuro della Champions? Qualcosa va cambiato e stiamo parlando con i club, i grandi vogliono giocare tra loro e i piccoli sognano di qualificarsi. Un torneo soltanto tra grandi non ci sarà mai: sarebbe noioso e non aiuterebbe il calcio. La finale all’estero? Non è in programma, ma dal 2024 vedremo, qualcosa cambierà. La Champions nel fine settimana e i campionati al mercoledì? Dico solo che abbiamo bisogno di campionati e coppe, non si possono avere solo le coppe. Il salary cap? Quello classico non è fattibile, anche per le differenze tra campionati, mercati, economie, ma dobbiamo lavorarci su».

ilnapolista © riproduzione riservata