Mertens: «Sarri-Ancelotti? La squadra è forte, a prescindere dall’allenatore»

Dries Mertens parla del Napoli in occasione dell’amichevole tra il suo Belgio e il Portogallo: «Il mio futuro? Ho un contratto di due anni e sto bene in azzurro».

Dopo Portogallo-Belgio

Dries Mertens è tornato a parlare del Napoli, dopo l’amichevole giocata dal suo Belgio contro il Portogallo. L’attaccante azzurro, intervistato da Mediaset, ha commentato la transizione Sarri-Ancelotti e ha confermato la sua volontà di restare a Napoli: «Il mio futuro? Vediamo, ho un contratto di due anni e a Napoli sto bene. La clausola è bassa, al mio ritorno dalla nazionale verificheremo tutto. Non ho capito come sia finita la storia con Sarri, ma il Napoli ha una squadra forte a prescindere da chi la guida. Ancelotti determinante per la mia permanenza? Io guardo la squadra, e ripeto: abbiamo dei buoni calciatori, al di là di chi siede in panchina».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Francesco Sisto 3 giugno 2018, 16:19

    Ma no, la rosa é da 6to posto, ce la giochiamo con atalanta e fiorentina per la EL…

  2. Io spero proprio che ciruzzo resti…

  3. Giacomo Molea 3 giugno 2018, 11:57

    Mentre alcune ciucciuettole dicono che avevamo una rosa tipo Atalanta che il Mago ha portato a fare 91 punti

    • E cosa vuoi che dica? “Sono scarso ed è tutto merito di Sarri”?

      • Raffaele Sannino 4 giugno 2018, 0:26

        Infatti,questo lo dici tu e tutti i “cacciasordisti”.

        • In non dico proprio niente. Penso solo che con sarri giocatori bravi (come Martens) rendano DECISAMENTE di più. Sottolineo DECISAMENTE. E fin’ora abbiamo degli esempi concreti: se non hai la memoria corta koulibaly e jorginho (tra gli altri) quodo è arrivato Sarri erano da cedere per tutti al primo offerente. Higuain mi pare abbia reso in maniera DECISAMENTE diversa nell’unico anno di Sarri rispetto ai 2 con benitez. E mi fermo qui. Non sono “cacciasordista” ma neanche fesso: se devo “buttare” i milioni di stipendio con Ancelotti per gettare fumo negli occhi ai tifosi come puoi essere tu (e che cioè per me capiscono di calcio più o meno poco, scusa l’eventuale offesa) allora mi tenevo sarri che guadagna un terzo e fa rendere e valorizza quello che ha. Anche perché se i giocatori che arrivano sono i Verdi (buon giocatore, non fenomeno) vediamo dove andiamo a parare con Ancelotti. Non mi sembra di aver fatto un ragionamento difficile da capire…

Comments are closed.