Maradona (e non solo) contro Sampaoli: «L’Argentina è una vergogna»

La Gazzetta dello Sport riporta le frasi di Maradona contro Sampaoli, ma anche altre critiche in arrivo dall’Argentina. Carlos Bianchi, per esempio, invoca Fazio e Dybala.

Maradona (e non solo) contro Sampaoli: «L’Argentina è una vergogna»

A difesa di Leo Messi

Lo psicodramma di Leo Messi, con tanto di rigore sbagliato, è solo una parte della narrazione complessa intorno alla nazionale argentina. Giustamente, viene da dire: le colpe di un pareggio con l’Islanda non possono finire tutte sulle spalle di un solo calciatore. E allora ci pensa Maradona ad alimentare il fuoco della critica, soprattutto verso Sampaoli: «Questo risultato ci mette nei guai. Se continuiamo a giocare così, non credo che il ct possa rimettere piede in Argentina».

Come al solito, Diego Maradona non lascia molto all’immaginazione dialettica: «È una vergogna che Sampaoli non abbia preparato un solo schema. Il gioco era tutto “palla al Nene (Messi)”, e basta. Si è visto chiaramente quale delle due squadre aveva preparato bene la partita. L’Argentina, per esempio, ha battuto tutti i calci d’angolo alti nonostante gli avversari superassero il metro e novanta. Non ci sono state sovrapposizioni sulle fasce, non ci sono state idee diversificate in fase offensiva. Abbiamo pareggiato non a causa dell’errore di Messi, anch’io una volta ho sbagliato cinque rigori di fila e sono rimasto Maradona».

Non solo Diego

Le parole dell’ex ct sono state raccolte dalla Gazzetta dello Sport. Ma non sono gli unici proiettili sparati contro Sampaoli. La rosea, per esempioriporta il parere contrario di Carlos Bianchi, ex allenatore-totem del Boca Juniors e con una parentesi anche alla Roma. Oggi fa l’editorialista del Clarin, quotidiano di riferimento in Argentina, e ha invocato l’utilizzo dal primo minuto di Fazio e Dybala.

Nel frattempo, Sampaoli sta pensando alle possibili modifiche in vista del match (già decisivo) contro la Croazia. Possibile il passaggio alla difesa a tre, osteggiata dai senatori della squadra.

 

ilnapolista © riproduzione riservata