L’eterno moralismo su Maradona

Non è cambiato nulla rispetto anni Ottanta, quando Diego veniva crocifisso dai media. A Mediaset utilizzarono persino il giovane Casella liberato dopo un rapimento di due anni

L’eterno moralismo su Maradona

La summa di tutti i vizi

Diego Armando Maradona è la pacchia dei corsivisti. Di quei giornalisti che ogni giorno sono costretti a tormentarsi pur di trovare uno straccio idea che produca una quindicina di righe da mandare in stampa. Per fortuna che ogni tanto riappare lui, la summa di tutti i vizi capitali, l’uomo che li racchiude in un solo corpo.

Lo hanno fatto a pezzi quando era il più forte di tutti, figuriamoci ora che a calcio non gioca più e che semplicemente fa lo spettatore d’eccezione e certamente sopra le righe. Come del resto è stata la sua vita. Sempre. In campo e fuori.

Ha cominciato Mentana

Ha cominciato Enrico Mentana ieri sera negli studi Mediaset: «Maradona è l’unico grande campione che ci costringe a vergognarci di lui». L’attrice Cristiana Capotondi, anche lei in studio, ha definito Diego uno straccione illuminato. Oggi il giornalista Sky Massimo Marianella lo ha definito «indecente in tribuna, come già lo è stato spesso in campo». Per fortuna tanti altri sono in ferie.

Le due dita medie esibite al gol di Rojo hanno fatto scandalo. Ora non siamo qui a dire che ci auguriamo un simile comportamento da parte di tutti. Ma sappiamo che è nel personaggio. Maradona è sempre stato questo. Nel bene e nel male. Era fuori dagli schemi già negli anni Ottanta, quando non eravamo perfettini e con la mania delle buone maniere come insopportabilmente siamo oggi. Figuriamoci nel 2018, siamo vicini all’oscuramento del video quando la telecamere si imbatte in qualche sputo dei calciatori.

È stato il protagonista della serata

Che piaccia o no, Maradona è stato il protagonista della vittoria dell’Argentina sulla Nigeria. Ha oscurato lo splendido gol di Messi, segnato di destro, lo stoicismo di Mascherano, la figura balbettante di Sampaoli lasciato da solo ad esultare. La Puma ringrazia, quella maglietta è stata la più inquadrata della serata.

Sì, Maradona ha mandato a fare in culo qualche tifoso nigeriano. Come si è sempre fatto, tra l’altro. Perché il calcio è anche questo.

Questa reazione al gesto di Diego ci ha fatto tornare in mente i millemila servizi televisivi che eravamo costretti a sorbirci a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Con Maradona trattato come se fosse il peggior criminale della storia. Ancora ricordiamo che a Mediaset utilizzarono persino il povero Cesare Casella allora ventenne, appena liberato dopo una prigionia di due anni, utilizzato da giovane milanista in chiave anti-Maradona. Scene che sarebbe meraviglioso rivedere. Diego, con tutto il rispetto per Casella, avrebbe rispetto proprio come ieri sera.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. ragazzi ma di cosa ci meravigliamo? ma perchè a Sarri come lo hanno trattato, ogni frase, gesto passato al setaccio, peggio di una tac? hanno finto di non caapire le frasi offensive verso l napoli sarri con il sorrisino da dandy,provocato dai media continuamente e ci sorprendiamo per maradona, e il loro modo di mostrare frustrazione

  2. e speriamo che diego stia bene

  3. quando la finiremo di fare sempre paragoni per giustificare atteggiamenti francamente discutibili forse faremo qualche passo in avanti a livello di mentalità

  4. amempiacujazz 28 giugno 2018, 14:58

    Giù le mani dalla Sig.ra Coriandoli

  5. A me del gesto di Maradona non frega proprio niente, sono molto più preoccupato (ed in giro non ho letto niente a proposito….)delle condizioni di salute di Diego, quella sera allo stadio non mi sembrava essere in se stesso, sembrava assente…..

  6. Tanto per dirne una: l’amato Valentino Rossi è evasore ufficiale. Come mai non se ne parla più (o comunque se n’è parlato meno) rispetto la presunta situazione col fisco di Maradona?

  7. Vincenzo Barretta 28 giugno 2018, 8:54

    Le parole di Marianella non le ho capite. Cosa voleva dire? Veramente quello che leggo? Perché se così fosse, dovrebbe essere lui radiato.

  8. Ma nun ce facit avutaa ‘o stommec puritani dei miei stivali. Su Maradona so tutti puri, santi e sulle monnezze scaricate dal mondo Juve contro il Real Madrid e arbitri annessi li no è è ??? li avete applaudito puritani del c…Quelle dita di Maradona erano rivolti a questi a tutti come questi moralisti del c….Marianella poi, chi non lo conosce, si credeva fosse una donna. Marianella, lui addirittura disse, che Sarri doveva essere radiato quando chiamò ricchione qualcuno. Radiato ? cosa mai avrebbe commesso di così grave Sarri, i radiati vanno cercati dove lui sa dove trovarli non certamente Sarri Marianeeee…Ecco corsivisti, non vi frasturlate, sui radiati scrivete le prossime 15 righe quotidiane lo spunto ve lo dato, qui campate di …rendita.

  9. che poi, caro Mentana, il gesto dell’ombrello ripetuto più volte in mondovisione (io lo vidi in diretta a Pechino!!!) dal tuo presidente Massimo durante un derby vinto in rimonta contro il traditore Ronaldo ce lo ricordiamo tutti, ti sei vergognato anche allora?

  10. Vincenzo Sgandurra 27 giugno 2018, 20:31

    Ciao a tutti, ovviamente tifo Napoli ma non per questo non posso essere obbiettivo. Ed obbiettivamente vedo sempre due pesi e due misure… mi dispiace rimettere al centro delle discussioni buffon, ma non si può vedere che uno così venga preso a modello come uomo quando invece è l’esempio da NON seguire. Oppure sgridare sarri che parla di fatturati quando lo fanno tutti, allegri compreso dopo il real.

  11. Provare a difendere l’indifendibile è proprio lo sport preferito degli italiani…
    Diretto’, faceva una figura migliore a tacere…

    • Hai ragione. Meglio uno scommettitore, che esibisce magliette con scritto “boia chi molla” o saluta la curva laziale col braccio teso… Oppure un pelato francese espulso 3 o 4 volte per testate in campo. E si potrebbero fare molti altri esempi ma mi sono già stufato…

  12. sono tutti dei 71!!!!!!!!!

  13. Francesco Sisto 27 giugno 2018, 19:00

    Piu fanno cosi, piu lo amo.
    Con Buffon si girano dall’altra parte, questi prezzolati del cavolo.
    La verità é che quel dito medio se lo senrono ancora nel didietro,. da quella sera del 1990, ogni volta che vedono D10S

Comments are closed.