Sacchi: «Inter-Juventus? In Italia c’è servilismo verso i potenti»

A Mediaset Premium: «All’estero non mi sono mai arrabbiato, in Italia sì perché non vedevo serenità. La gara è stata pessima, a prescindere dagli errori arbitrali»

Sacchi: «Inter-Juventus? In Italia c’è servilismo verso i potenti»

Arrigo Sacchi non le manda a dire a Mediaset Premium. L’ex ct della Nazionale parla della partita di San Siro e accenna anche all’arbitraggio di Orsato.

«È stata una partita mediocre, con tanti errori e non solo da parte dell’arbitro. Ho giocato oltre cento gare a livello internazionale e non mi sono mai arrabbiato, in Italia invece mi succedeva spesso e sai perché? Perché mi accorgevo che non c’era serenità. Purtroppo il servilismo è una componente di questo paese, si tende ad aiutare il più potente. È vero che certe squadre subiscono meno espulsioni rispetto ad altre. Va anche detto che se la Juventus avesse dominato nel secondo tempo tutti si sarebbero dimenticati di Orsato. Per mesi parleremo di questi errori e non della gara che è stata pessima».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. C è un suo intervento ad una trasmissione prima dello scandalo di calciopoli (è su youtube) diceva le stesse cose. Speriamo che anche questa volta preceda una retata dei malfattori. E speriamo che questa volta i ladri non li facciano rientrare dalla finestra ma li lasciamo fuori per sempre.

  2. Ehh però Sacchi, dimentichi quando tu a Verona ancora in gioco richiamasti il Milan dal campo perchè stavi perdendo loscudetto col Napoli. Lo Bello Junior, ti prese a pernacchi. Non sei poi tanto d’esempio. A Napoli? sul 4-1 del Napoli ti alzasti ed abbandonasti la panchina per proteste…

  3. Come disse uno che ha avuto successo anche perche’ il presidente lavorava di nascosto… Sacchi e’ andato aceto da tanti anni.

  4. Jean Paul Sartre 2 maggio 2018, 11:11

    Palese frecciatina al Napoli, che con arbitri servili, monetine fantasma e aiutini “esterni” gli rubò lo scudetto nel 1990.

    • Tu sei ufficialmente il mio trollone preferito 🙂

    • Finalmente uno juventino ironico! Ti giuro che sto facendo il giro del web ed é difficile incontrarne uno capace di fare dell’ironia efficace ed intelligente. Ma di fronte a tanta arte, mi tolgo il cappello.

  5. Fabio Milone 2 maggio 2018, 6:04

    L’imbarazzo nello studio era palpabilissimo, specie dopo che Cesari, spalleggiato dal clown Sabatini, aveva appena completato il panegirico su Orsato, declassando a semplice errore la malefatta dell’arbitro di Inter-Bassotti Band e dimenticando tutto il resto che c’e’ stato in quella gara.
    In un certo senso capisco SKY e i suoi conflitti di interesse, ma Mediaset Premium cosa ha da guadagnare nello schierarsi cosi’ smaccatamente pro-Vinovese????

    • Jean Paul Sartre 2 maggio 2018, 11:12

      “tutto il resto che c’è stato”, cioè i due rigori negati alla Juve’?

    • Vi autosqualificate come commentatori seri quando parlate di Rubentus, Merdentus o Banda Bassotti. Cioe’ scendete al livello di chi vi chiama colerosi, oppure prega il Vesuvio di coprirvi di lava.

      • Sai che a me continuano a sembrare cose diverse?
        -l’una è un’espressione virulenta di odio verso una squadra (non dico sia un bene);
        -la seconda è l’augurio di morte violenta ad un popolo intero, basato su odio razziale.
        Lo dice uno, avrai notato nei nostri scambi, che non utilizza le parole di cui sopra.

    • Pubblico, l’Italia e’ gobba in buona percentuale. La stessa Italia che al 35% vota per l’honesta’. Potrebbe sembrare un ossimoro, ma, in verita’, e’ molto logico.

      • Hai le tue idee e le rispetto anche, ma il commento è criptico per la mia modesta intelligenza.
        Suppongo che l’honestà sia il M5S. Bene, io l’ho votato con il giusto distacco emotivo che oggi si deve avere verso il suffragio, ma sono marxista, meridionalista e tifoso del Napoli, pur essendo della piuttosto zebrata Irpinia. Per non parlare di Avellino città, dove l’antinapoletanità è un dogma di fede.
        Allora, forse i conti non ti tornano.

Comments are closed.