Tutto confermato: rescissione consensuale Zenit-Mancini, ora la panchina dell’Italia

Mancini rinuncerà a tutti gli emolumenti previsti dal suo contratto, pur di liberarsi e diventare il nuovo ct. Esordio contro l’Arabia Saudita il prossimo 28 maggio.

Tutto confermato: rescissione consensuale Zenit-Mancini, ora la panchina dell’Italia

La nota del club russo

«Roberto Mancini e lo Zenit hanno raggiunto un accordo per la risoluzione consensuale del contratto». La nota ufficiale del club russo conferma le indiscrezioni circolate nella giornata di ieri. Mancini infatti rinuncerà a tutti gli emolumenti previsti dal suo contratto, pur di liberarsi e diventare il nuovo ct della Nazionale italiana. Da domani, quindi, l’ex tecnico di Inter e Manchester City sarà libero di sottoscrivere un nuovo accordo. Non c’è ancora ufficialità della nuova nomina come commissario tecnico, quella arriverà più avanti. In ogni caso, il puzzle è praticamente completo. Esordio contro l’Arabia Saudita, a San Gallo, il prossimo 28 maggio.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. un 2017-18 schifosissimo: nazionale fuori dal mondiale, Napoli senza scudetto nonostante il record di punti quale seconda classificata, il che fa il paio con la famosa mancata qualificazione agli ottavi di champions del Napoli di Benitez , pure quella corredata da ugualmente inutile record di punti, ed ora, per non farci mancare proprio nulla, Mancini in nazionale.

    Cosa “desiderare” di più dalla vita? Ah, giusto: per completare il quadro manca solo l’addio di Sarri che, purtroppo, sembra ormai imminente

Comments are closed.