Napoli-Torino 2-2: Mertens torna, Hamsik fa 100. Ma il Napoli non basta più

Finisce la corsa scudetto, Napoli pareggiato due volte dal Torino nell’ennesima giornata da dimenticare di questo finale di campionato.

Napoli-Torino 2-2: Mertens torna, Hamsik fa 100. Ma il Napoli non basta più

Napoli-Torino 2-2, Mertens e Hamsik non bastano. Il Torino rimonta con Baselli e De Silvestri. La Juventus è praticamente Campione d’Italia, manca solo la certificazione dell’aritmetica. Sei punti di vantaggio a due giornate dal termine, e una differenza reti nettamente a favore.

Il primo tempo

Il Napoli occupa il campo in modo da far capire subito una cosa: la prestazione di oggi, al di là della notte di Torino, sarà la migliore dell’ultimo periodo. Gli undici scelti da Mazzarri, dopo pochi secondi, sono già schiacciati nella loro metà campo. È la forza del gioco del Napoli, che si riappropria di sé stesso ma non della necessaria consistenza offensiva. Sarà il problema di tutta la partita, fino alla fine. Il palleggio è pulito, ma i gol fanno fanno fatica ad arrivare.

La squadra di Sarri trova il vantaggio solo grazie a un clamoroso errore di Burdisso, che sbaglia completamente posizionamento del corpo e controllo del pallone in fase di costruzione bassa. Mertens lo anticipa secco e tocca dentro il vantaggio. Il primo tempo, a livello di grandi occasioni, è praticamente finito qui. Ci sono due conclusioni dal limite di Chiriches e Insigne, ci sono qualche sovrapposizione intelligente di Mario Rui, qualche combinazione tra Callejon e Mertens non andata a buon fine.

Il Torino è nullo in fase offensiva, ma avrà modo di rifarsi nella ripresa.

La ripresa

A sorpresa, la squadra di Mazzarri pareggia. È un gol che arriva con un’azione non improvvisata ma improvvisa, Baselli liberato su un corridoio a sinistra e conclusione velleitaria; una deviazione di Chiriches decapita preventivamente l’intervento di Reina.

A questo punto, Sarri cambia. Milik per Mertens, Hamsik per Zielinski. Il Napoli riprende a macinare gioco, Arek dopo pochi secondi fa vibrare il palo alla destra di Sirigu con una botta tremenda, bellissima, col sinistro. Pochi minuti dopo, un tiro altrettanto bello di Hamsik cambia ancora la storia della partita. È la rete numero 100 di Marek in Serie A, quindi in Serie A con la maglia del Napoli.

La squadra di Sarri sembra avere la partita in assoluto controllo, ci sarebbero almeno due-tre occasioni per il 3-1. La più clamorosa è di Milik, dopo una splendida azione da sinistra a destra del Napoli. Il centravanti polacco anticipa Insigne, la palla è larga alla destra di Sirigu.

Il campionato finisce quando Mario Rui e Insigne si addormentano sull’inserimento dalla destra di De Silvestri, che brucia sul tempo anche Reina sul pallone dalla sinistra di Ljajic. Il secondo assist del calciatore serbo consegna lo scudetto alla Juventus, che è virtualmente campione. Sei punti di vantaggio a due giornate dalla fine, e differenza reti nettamente a favore della squadra di Allegri. Era già finita, ora manca solo la certificazione aritmetica. Napoli-Torino è l’ennesima occasione perduta di questo finale di stagione. Ci ha detto per l’ennesima volta che il Napoli non basta più.

ilnapolista © riproduzione riservata