De Laurentiis: «Preferirei uno spareggio Juve-Napoli, farebbe miliardi di spettatori»

Un estratto dell’intervista di De Laurentiis al Corriere dello Sport: «Sarei entusiasta di arrivare a una partita del genere. In ogni caso, da qui alla fine, sarà fondamentale non perdere».

De Laurentiis: «Preferirei uno spareggio Juve-Napoli, farebbe miliardi di spettatori»
Aurelio De Laurentiis

L’intervista al Corriere dello Sport

Un altro estratto interessante dell’intervista di Aurelio De Laurentiis al Corriere dello Sport riguarda il finale di campionato. Il presidente del Napoli vorrebbe una sorta di Super Bowl all’americana: «Nella corsa al titolo, l’elemento decisivo saranno le sconfitte: nessuna delle due squadre deve più perdere fino alla fine. Chi riesce a
centrare questo obiettivo con molta probabilità vincerà lo scudetto. Io in realtà sarei stato entusiasta di arrivare ad uno spareggio. Farebbe miliardi di spettatori. Ne sono certo, perché da un’indagine della Nielsen abbiamo scoperto di avere 80 milioni di supporter del Napoli nel mondo. Stiamo lavorando per creare un network che li metta
insieme, anche perché a quei numeri manca ancora la Cina dove ho mandato due persone a lavorare».

Ovviamente, De Laurentiis parla in via del tutto ipotetica. Secondo il regolamento della Serie A, non esiste più la possibilità di giungere ad un match unico che possa risolvere un arrivo in volata a pari punti. In caso di arrivo appaiato in classifica, fanno la differenza i seguenti parametri: punti negli scontri diretti; differenza reti negli scontri diretti; differenza reti generale; maggior numero di reti segnate in generale; sorteggio.

Nella storia della Serie A a girone unico, un solo spareggio per il titolo. Era l’anno 1964, Bologna-Inter 2-0. Oggi non sarebbe più possibile, con buona pace di De Laurentiis.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Il Catenaccista 15 aprile 2018, 14:20

    qui sta la differenza tra presidente-tifoso e presidente-imprenditore. io, da tifoso, altro che spareggio, come vorrei un campionato chiuso a febbraio, e festeggiamenti fino a giugno… abbiamo capito che con i presidenti-tifosi non si va lontano, però, però… ah aurè… e sgancia quaccosa…

    • Che campionato banale

      • Francesco Del Prete 15 aprile 2018, 17:05

        E magari a te non sarebbe nemmeno dispiaciuto perderla….

      • Il Catenaccista 16 aprile 2018, 16:59

        sììì lo voglio banale, banalissimo, lo voglio asfaltare, anche perchè noi non ci possiamo permettere di giocarcelo sul filo, noi ci aiutano mica. a noi vincere non è permesso, noi o si stra-vince o niente, perchè l’aiutino al momento giusto ci scappa sempre. ci servono almeno 10 punti di vantaggio per portare a casa un campionato, per questo io mi darei come obiettivo i quarti di cempionz o la coppa uefa, ma so di essere in solitudine.

  2. Sarebbe una partita da infarto

  3. Enzo Esposito 15 aprile 2018, 12:10

    Non è neanche informato sul regolamento. Sempre con queste americanate…non lo vuole capire che qui, in Europa, siamo diversi dagli yankee…ma ogni tanto deve parlare altrimenti non si sente protagonista…

    • Ma sempre a fare i sapientoni? È un’iperbole, così difficile da capire?

Comments are closed.