Allegri: «La partita di Crotone è più importante di quella contro il Napoli»

Massimiliano Allegri presenta Crotone-Juventus in conferenza stampa: «Presentarsi con sei punti di vantaggio allo scontro diretto sarebbe importante, non voglio più sentir parlare di Madrid».

Allegri: «La partita di Crotone è più importante di quella contro il Napoli»

In conferenza stampa

Massimiliano Allegri presenta Crotone-Juventus in conferenza stampa: «Tra le due partite che affrontiamo in questi giorni, quella di Crotone è la più importante e decisiva. Arrivare con sei punti in più allo scontro diretto è un vantaggio importante. Poi ho sentito parlare di festeggiamenti, di scudetto già vinto. Non è così, fin quando non c’è la matematica. A Crotone sarà una partita difficile, contro una squadra che sta bene. Bisogna essere veloci, non cadere nella trappola delle loro ripartenze e bisogna venire via con i tre punti. Quindi è importante prepararla al meglio, i ragazzi hanno dato una bella risposta dopo Madrid, giocando una partita giusta contro la Sampdoria. Però domani bisogna prendere altri tre punti perché questi che abbiamo non bastano per vincere il campionato, il Napoli farà di tutto per riaprire i giochi».

Allegri e il caso Crozza-Benatia: «Parliamo da una settimana di questo postpartita, direi che può bastare. Ora noi dobbiamo parlare poco, anzi stare zitti, che è la miglior cosa, tenere il profilo bello basso, perché abbiamo due obiettivi da centrare, lo Scudetto e la Coppa Italia. Fuori dal campo non succede niente, sono cose che ci fanno disperdere energie, abbiamo obiettivi importanti e il resto non conta».

Le scelte di formazione

Allegri e la squadra che andrà domani in campo, anche in vista del match contro il Napoli: «In porta gioca Szczesny, a Gigi ha fatto bene la scarica di adrenalina a Madrid. Benatia dovrebbe giocare, credo che domani Chiellini avrà un turno di riposo. Barzagli è a disposizione, Pjanic no. Devo valutare Bernardeschi, ci sarà sicuramente qualche cambio. Higuain? Non me ne frega niente della diffida, se domani sta bene gioca. La partita importante è quella di domani, non quella contro il Napoli».

La differenza con il Napoli: «La Juventus ha 84 punti, sono abbastanza e in altre situazioni saremmo vicini alla vittoria del campionato. Così non è, grazie al Napoli. La squadra di Sarri può battere il record di punti e vincere il campionato, ha tutte le possibilità. Magari hanno un solo obiettivo e c’è una pressione maggiore, ma noi dobbiamo farci trovare pronti e battere il Crotone. Noi dobbiamo fare quattro vittorie, in questo modo abbiamo la certezza matematica. Ma abbiamo un calendario difficile, è tutto ancora in ballo. I tifosi ospiti allo Stadium? Sarà una bella serata, io credo che in Italia bisogna raggiungere una certa maturità per far sì che i tifosi ospiti possano tranquillamente partecipare a tutte le partite della propria squadra in trasferta».

ilnapolista © riproduzione riservata