Repubblica: Napoli continua con Sarri, con o senza scudetto

«De Laurentiis non condivide la politica dell’ora o mai più, e sta già lavorando al futuro: Sarri blindato con un nuovo contratto, i rinnovi di Allan, Chiriches e (forse) Mertens».

Repubblica: Napoli continua con Sarri, con o senza scudetto

Edizione nazionale

Repubblica apre con un pezzo sul Napoli la sezione Sport dell’edizione nazionale. Si parla ovviamente del match di San Siro, fondamentale in chiave scudetto. Ma si parla anche di futuro, del contratto di Sarri, del possibile rinnovo, in qualche modo anche del calciomercato che verrà.

Leggiamo: «Inter-Napoli varrà un tentativo di grande emotività per continuare a credere nel sogno del terzo scudetto. La carica dei diecimila al seguito degli azzurri, alla vigilia, è stata preceduta addirittura da un confronto a Castel Volturno tra i giocatori e gli ultrà, a cui pure Sarri ha assicurato una immediata reazione d’orgoglio con l’Inter. La capolista della classifica, anche se adesso solo virtuale, non lascerà dunque niente di intentato nelle 11 giornate che rimangono da giocare, dopo avere fatto degnamente da lepre nelle precedenti 27».

Il famoso patto-scudetto da onorare ancora, anche se qualcuno pare essere andato oltre. Secondo quanto raccolto dal quotidiano romano, è lo stesso De Laurentiis ad aver lavorato oltre l’obiettivo di maggio, bypassando il «teorema dell’ultima chance». Il presidente, sempre secondo Repubblica, «ha infatti anteposto il rinnovo dei contratti di Chiriches e Allan: un gregario e un titolarissimo, considerati entrambi però molto funzionali per lo scacchiere di Sarri, che a sua volta verrà molto probabilmente blindato entro la fine del mese. Manca ormai solo l’accordo economico tra le
parti. Ma l’allenatore toscano ha già dato nella sostanza la sua disponibilità a continuare la sua avventura alla guida del Napoli, condividendone a prescindere dal sogno scudetto le strategie per il futuro».

66 milioni

Repubblica fa menzione anche dei risultati (ancorché non ufficiali) dell’ultimo bilancio: 66 milioni d’attivo sono «una garanzia di continuità ad alto livello». In questo modo, quindi, San Siro diventa una tappa importante, significativa. Ma non un punto d’arrivo definitivo.

Per questo De Laurentiis «potrebbe rinunciare alla trasferta, in modo da non mettere pressione alla squadra. Tra i pensieri del presidente ci sono anche la clausola rescissoria di Mertens – da cancellare in fretta – e l’acquisto quasi definito del terzino
del Benfica, Grimaldo».

ilnapolista © riproduzione riservata