La rabbia fuori scuola quando la Juventus comprò dal Napoli Zoff e Altafini

Il mio giorno all’improvviso fu la lettura della prima pagina di un giornale in un’edicola (che c’è ancora) a Capodimonte

La rabbia fuori scuola quando la Juventus comprò dal Napoli Zoff e Altafini
Zoff con Walter Chiari al San Paolo (fotonapoli)

di Eugenio

Eravamo ai primi di giugno del 1972. Noi studentelli di seconda media uscivamo stanchi e felici dalla “Giovanni Verga” a Capodimonte. Fuori la scuola si trovava (è ancora lì) l’edicola con i quotidiani in mostra legati con le mollette di legno, quelle del bucato. La notizia bomba riportata dalle prima pagina di qualche giornale e che creava scompiglio tra noi era l’acquisto da parte della Juventus di Dino Zoff e José Altafini in cambio di Pietro Carmignani e soldi.

Ma come si sono “permessi” questi a venire qui da noi e prendersi due dei migliori giocatori nostri? Eravamo tutti indignati ed arrabbiati. Io forse più degli altri. Letteralmente furibondo. Strano, perché tra noi coetanei in classe e per strada, non si parlava e non si seguiva molto la squadra di calcio. ‭Ma adesso dopo tanti anni a pensarci bene, mi resi conto di essere diventato geloso della squadra della mia città e che in me stava nascendo un profondo sentimento di attaccamento. Ecco, credo di essere diventato tifoso del Napoli nel momento in cui diventavo antijuventino. Tant’è.

Raccontate al Napolista il giorno all’improvviso in cui vi siete innamorati del Napoli, scrivete a redazione@ilnapolista.it

ilnapolista © riproduzione riservata