Lasciatemi credere alla favola tra Sarri e De Laurentiis

La visita del presidente a Figline Valdarno mi ha commosso. Magari è solo finzione, per ora fatemi illudere

Lasciatemi credere alla favola tra Sarri e De Laurentiis

La visita a Figline Valdarno

La Befana si è portata via il Natale con le sue belle fiabe. Ci ha pensato il nostro Presidente a farci tornare nel mondo magico dei sogni, dei bei sogni che potrebbero avverarsi.

Confesso pubblicamente che io a quel mondo dei sogni non rinuncio, è il mio ossigeno quotidiano che mi fa andare avanti.
Sogno e dunque sono. Come posso non credere al nostro Presidente che se ne intende, e da uomo navigato, da protagonista del mondo dello spettacolo, Aurelio De Laurentis, con una mossa inaspettata, ha provato a ribaltare il tavolo da gioco?

Finzione o realtà?

Finzione o realtà? E se anche la finzione o l’illusione fossero lo stesso realtà? Il mondo reale e quello dei sogni si confonderebbero e quindi con il solo gesto di andare a Figline Valdarno De Laurentiis è riuscito a darci una speranza.
Sì, in questo crudele mondo del calcio non c’è mai un finale scontato. Sembrava un destino segnato, la separazione “consensuale” a fine campionato di Maurizio Sarri e il Napoli. Non è un mistero che il nostro allenatore era destinato a cambiare squadra, forse anche Paese. Ma i giochi potrebbero essersi riaperti.

Febbraio

De Laurentiis da lupo si è trasformato in agnello e si è presentato nel giorno del suo compleanno a casa di Maurizio Sarri a Figline Valdarno. Proponendogli il raddoppio dello stipendio pur di convincerlo a continuare ad allenare il Napoli. Ha chiesto una pausa di riflessione, Sarri. Giusto il tempo per continuare a fantasticare. A febbraio i giochi dovrebbero essere chiusi per il nostro amato allenatore. O dentro o fuori.

Per noi tifosi è una manna questa pausa. Per poter continuare a sognare. Questa pausa natalizia è preziosa per ritemprarci. Prima di Bergamo. E la speranza di poter continuare a contare su Sarri serve anche a garantire una serenità ai ragazzi che si affidano al mister.

Mi sono commosso alla notizia della missione a Figline Valdarno del Presidente. Mi guardo attorno e ho il dubbio che si tratti solo di una fiaba natalizia. Mannaggia. E se non fosse finzione ma realtà? per fortuna lo scopriremo presto.

ilnapolista © riproduzione riservata