Il Fair Play FInanziario 2.0: i bilanci saranno online, e armonizzati a livello europeo

Dopo il successo della prima sperimentazione, il Fair Play Finanziario allarga i suoi orizzonti: nuove regole orientate alla trasparenza e a una politica comune nella redazione dei bilanci.

Il Fair Play FInanziario 2.0: i bilanci saranno online, e armonizzati a livello europeo

L’articolo di Repubblca

Sono i primi sintomi della nuova rivoluzione “economica” della Uefa. Dopo il successo della prima sperimentazione (qui qualche dato), dalla prossima stagione entrerà in vigore quello che è stato definito “Fair Play Finanziario 2.0”. Un nuovo set di regole che, secondo la Uefa, porteranno il calcio europeo a un nuovo equilibrio competitivo. La discussione è ancora in corso ma i temi sono già abbastanza chiari. Come spiegato da Repubblica, si tratterà innanzitutto di trasparenza: «Dalla prossima stagione ogni società dovrà pubblicare obbligatoriamente il proprio bilancio sul web, con tanto di rapporto dei revisori dei conti».

E non è tutto: «Secondo le nuove norme del Fair Play Finanziario, tutti i club avranno l’obbligo di rendere note le commissioni pagate agli agenti e di armonizzare la redazione dei bilanci a livello europeo e nazionale, evitando disparità nella contabilizzazione di diritti tv e mercato. Oggi numerosi club li contabilizzano su base pluriennale e non stagionale. Lo sbilancio eccessivo in una sessione di mercato potrà essere monitorato con più elementi di giudizio e farà suonare l’allarme: potranno essere anticipati i controlli e richiesti alle società i budget annuali».

Infine, anche una stretta di tipo “politico”. Il Consiglio d’Europa, nella giornata di mercoledì, ha approvato un documento in cui si invita l’UE a creare un osservatorio indipendente sul governo del calcio. Nel mirino gli stipendi fuori controllo e le transazioni a grandi cifre.

ilnapolista © riproduzione riservata