«Il Napoli è la squadra che cercavi per giocare a Fifa 18»

Un video di Copa90 sul Napoli all’interno di Fifa 18. La realtà diventa virtuale: il gioco di Sarri, la forza dei giovani più promettenti dell’organico azzurra.

«Il Napoli è la squadra che cercavi per giocare a Fifa 18»

Il video di Copa90

Le suggestioni della realtà con quelle di un videogioco. Bel lavoro sul Napoli di Copa90, che ha pubblicato un video relativo agli azzurri e alla loro “forza” su Fifa 18. Il gioco di simulazione calcistica più famoso e riconoscibile del mondo è una specie di religione per gli appassionati, tanto da portare a costruire una vera e propria narrativa parallela su internet, con tantissimi Youtuber e siti importanti che sfornano quotidianamente racconti e video legati alle partite virtuali. In questo caso, il concetto del video è quello di “proporre” ai giocatori una squadra per la modalità “Carriera”, che non si esaurisce in una sola partita ma prosegue per anni, potenzialmente per sempre. Perciò «Napoli: the Team You Need in FIFA 18“.

La squadra di Sarri

Il Napoli viene descritto come una religione, c’è una parte iniziale in cui si parla dell’identificazione tra il club e la città. Poi c’è la forza attrattiva del gioco di Sarri, che pure genera un certo hype per i videogiocatori. Non è un caso che il titolo del video su Youtube sia “FIFA 18 Career Mode Napoli: Europe’s Most Attractive Football“. E poi ci sono i calciatori, con una descrizione della loro importanza a livello del gioco. Quella si esprime in formato numerico, e negli ultimi anni sono state infinite le discussioni sulle scelte della casa di produzione del gioco, EA Sports, in merito alle “skills” da assegnare ai grandi campioni. Molti calciatori si sono lamentati direttamente con EA perché la valutazione era incoerente perché troppo bassa, almeno secondo loro.

Grande attenzione viene riservata ai giovani dell’organico azzurro, che (proprio come nella realtà) hanno spaventosi margini di miglioramento. Anche per riprodurre questa dinamica, il Napoli rappresenta un’opzione importante per tutti coloro che vogliono avviare una partita “lunga”.

È bello che si parla del Napoli partendo da un gioco, di calcio partendo da una simulazione. È il nuovo mondo dei media, è una comunicazione cui dovremo fare fronte, cui dovremo abituarci. Sopra, la foto di Hamsik è tratta dal video, ma a sua volta arriva da un momento di gioco. Le suggestioni della realtà che si mischiano a quelle di un videogioco, appunto.

Sotto, il video di Copa90. Visione consigliata.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
  • robberto

    più che Hamsik, pare Hamsejón. comunque mi avete appena svelato che ci sono uomini adulti che passano il tempo a giocare a questi giochi invece di chiavare, leggere, fare politica, rendersi utili al mondo. cioè, pure io giocavo ai videogame, ma fino a 18 anni. poi uno cresce. si spera, almeno.