Manchester City-Napoli 2-1: la squadra di Sarri a due facce contro un grande avversario

Segnano Sterling, Jesus e Diawara su rigore: la qualificazione è ancora aperta, anche se nel primo tempo la superiorità del City è stata schiacciante.

Manchester City-Napoli 2-1: la squadra di Sarri a due facce contro un grande avversario

Manchester City-Napoli 2-1, Sterling e Gabriel Jesus nel primo tempo. Diawara su rigore nella ripresa.

Primo tempo

All’inizio è una specie di dominio della forza, della classe, del gioco. Superiorità assoluta del Manchester City, che pressa a tutto campo, tiene sempre il pallone e costruisce azioni su azioni da gol. Le big chance sono quattro: le due reti, a strettissimo giro di posta, con Sterling e Gabriel Jesus. Due situazioni simili, prima fascia destra e poi fascia sinistra, difensori centrali superati dal pallone laterale e conclusioni a centro area. Dopo, traversa di De Bruyne (splendido sinistro di prima) e tiro bloccato da Reina e Koulibaly sulla linea di porta. Poi ecco la prima bozza di reazione della squadra di Sarri, che comincia a guadagnare campo, a non sprecare i possessi, a risalire il campo. Guadagna anche un calcio di rigore, il Napoli, ma Mertens si fa intercettare la conclusione da Ederson. Peccato.

La ripresa

È la seconda parte del primo tempo che si rinnova, il Napoli sta benissimo in campo e tiene dietro il City. Problema muscolare per Insigne, ma i ragazzi di Sarri non perdono inerzia tattica e mentale e giocano alla pari con un Man City che a volte finisce per diventare lezioso. In un’occasione del genere, Hamsik solo davanti alla porta “colpisce” Stones. Il gol del 2-1 è solo rinviato, Ghoulam rispolvera la penetrazione di Ferrara e si porta a casa un rigore sacrosanto. Dal dischetto, a sorpresa, ci va Diawara. Tiro di personalità, anzi di palle. Angolino centrato, è 2-1. Dopo succede davvero poco, il Manchester City congela la partita e si porta a casa un successo meritato ma comunque sofferto. Onore al “secondo” Napoli, che ora dovrà fare punti con gli inglesi in casa e con lo Shakhtar per cercare la qualificazione.

ilnapolista © riproduzione riservata