Primo premio napoletano a Venezia per la colonna sonora di “Ammore e malavita”

Gli autori sono Pivio, Aldo De Scalzi e Nelson che dice al Napolista: «Sono frastornato». E le prossime ore potrebbero riservare altre sorprese

Primo premio napoletano a Venezia per la colonna sonora di “Ammore e malavita”
La premiazione

Soundtrack Stars Award

Il Soundtrack Stars Award va ad Ammore e Malavita. Dopo gli applausi e le risate in sala e i lusinghieri giudizi della critica, per il musical dei Mattetti Bros è arrivato il primo riconoscimento ufficiale all’interno della 74esima edizione della Mostra internazionale d’Arte Cinematografica organizzata dalla Biennale di Venezia. Alla sceneggiata noir dei registi romani è stato pochi istanti fa assegnato la menzione speciale per la colonna sonora: quindici pezzi scritti da Nelson, Pivio e Aldo De Scalzi, che hanno emozionato non solo il pubblico che in questi giorni al Lido ha assistito alle proiezioni del film, ma anche la giuria composta da Stefania Ulivi  (Corriere della Sera), Paola Turci (cantautrice), Giuseppe Fantasia (Huffington Post), Antonella Nesi (Adn Kronos) e Laura Delli Colli (SGNCI) che la presiede. Il primo premio è andato a The Shape of Water” di Guillermo Del Toro.

Il Soundtrack Stars Award è un Premio Collaterale della Mostra, al quale concorrono le pellicole in Selezione Ufficiale. Ieri sera, nel corso dello speciale su Rai 3 condotto da Concita De Gregorio “Da Venezia è tutto”, Paola Turci non aveva nascosto la sua preferenza per le musiche di Ammore e Malavita.  «Da cantautrice mi è piaciuto molto, è un disco che comprerei», ha detto la giurata “speciale”. Un apprezzamento che annunciava il premio a Nelson, Pivio e Aldo De Scalzi.

Abbiamo raggiunto telefonicamente l’autore delle liriche della colonna sonora, che tra l’altro nel caso del musical costituiscono anche gran parte della sceneggiatura: Nelson, al secolo Alessandro Nelson Garofalo, già premiato con il David di Donatello 2014 per la miglior canzone originale, conquistato grazie al brano “A verità” (interpretato da Franco Ricciardi, fa parte della colonna sonora del precedente film dei Manetti “Song ‘e Napule”).

«Sono frastornato»

«Non riesco neanche ad essere emozionato, ormai sono completamente frastornato», ci ha confessato “a caldo”.

Per Nelson un secondo importante traguardo nel campo del cinema…

«Parliamo di un musical, per cui il premio è del film, non solo di chi ha scritto la colonna sonora. È dei Manetti Bros, di tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione del disco – afferma Nelson –. Il Soundtrack Stars Award va quindi a tutti coloro che hanno cantato. A Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz, Franco Ricciardi, Ivan Granatino,  Antonio Buonomo, Pino Mauro, D-Ross, Sarah Tartuffo. Senza dimenticare tutti gli altri, come Ciccio Merolla che ha fatto un pezzo strumentale e quelli che hanno fatto anche un piccolo coretto, come Andrea Tartaglia, Maurizio Capone, Nicoletta Battelli, Martina Lombardi. E vorrei citare anche Claudio Gnut, Dario Sansone e Luigi Scialdone che mi hanno dato una mano in alcune cose. E ancora Daniele Sepe e Alessio Sollo che mi hanno sopportato in questi anni. Io ho scritto le liriche, ma ogni minima parte è stata importante».

E adesso c’è grande attesa per l’uscita del disco.

«Uscirà tra dieci giorni. Spero piaccia al grande pubblico come è piaciuto a Venezia».

Ammore e Malavita sarà al cinema a partire dal 5 ottobre. Ma le prossime ore potrebbero riservare ancora sorprese e soddisfazioni.

Alessandra Buono ilnapolista © riproduzione riservata