Facebook cancella le critiche del Napolista a de Magistris e Siani per Maradona

L’algoritmo ha considerato l’articolo come spam, evidentemente dopo aver ricevuto tante segnalazioni (probabilmente organizzate da chi non ha gradito le critiche)

Facebook cancella le critiche del Napolista a de Magistris e Siani per Maradona

Segnalazioni organizzate?

È ancora possibile ai tempi di Facebook esercitare il diritto di critica? Ce lo siamo chiesti dopo che ieri l’analisi di Guido Ruotolo sulla trovata propagandistica (a pagamento, tra l’altro) della cittadinanza onoraria a Maradona è stata giudicata spam dall’algoritmo di Zuckerberg. Ovviamente sappiamo bene che a sollecitare sono state le decine e decine di segnalazioni di chi, evidentemente, non ha gradito la presa di posizione. La speranza, remota, è che non sia frutto di un lavoro organizzato in difesa del sindaco di Napoli e del comico. Abituiamoci alle critiche. Noi continueremo a pensare che è stata una trovata propagandistica, così come continueremo a non ridere alle gag di Siani e a non considerarlo un riferimento artistico. Lasciatecelo dire, impegnatevi e spostate le truppe cammellate per questioncelle più sentite dai napoletani.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Diego della Vega 2 luglio 2017, 22:22

    Ma perchè ce l’avete con Siani? Quella contro un comico napoletano come tanti mi sembra una battaglia di retroguardia. Visto che vi vantate di essere “veri giornalisti”, questa ossessione mi sembra ridicola.

  2. Ciro Vallone 2 luglio 2017, 15:36

    Standing ovation @ il napolista ! Francamente questa sovraesposizione mediatica di Maradona con Napoli e viceversa mi ha leggermente sfrantumato le sfere procreatrici ! Propongo io qualcosina ; una questioncella passata sotto traccia nei giorni scorsi e che quasi nessuno ha pubblicizzato. L’altro giorno alla camera si discuteva di RCA e sull’emendamento per la riduzione ai virtuosi automobilisti campani. Bene , su proposta del governo è stata bocciata, e tutti i capigruppo regionali si sono astenuti ( andando alla bouvette a prendersi un caffè- pessimo, mi dicono-). L’ennesima vergogna perpetrata nei riguardi di Napoli e della Campania.E quelli che ci dovrebbero rappresentarci si sono venduti per una mangiata di fave alle lobbi assicurative. Vergogna ! vergogna ! Vergogna!

  3. Attimo Fuggente 2 luglio 2017, 14:46

    Come qualcuno sa,e come testimonia l’archivio,sono stato perseguitato per mesi da 4 finti utenti gendarmi e segnalato come Spam decine di volte.e dire che non solo non ho mai offeso ,ma non ho mai interagito con nessun utente .ho solo commentato i contenuti di articoli privi di fondamento contrapponendo fatti e citando fonti e link.qua credono di poter disinformare e infangare liberamente sindaco Sarri i tifosi il popolo giocatori del passato e attuali non appena si appanna l’immagine di adl.mettono alla gogna chi li contesta e adesso fanno pure le vittime.cose da pazzi.

  4. Augusto Crespi 2 luglio 2017, 13:25

    stanno crollando, quando si arriva alle truppe cammellate per la censura è segno che sono finiti

  5. robertoLEONEda tastiera 2 luglio 2017, 13:01

    Cosa si fa pur da far parlare di se stessi

  6. Si però adesso che fine hanno fatto tutti i commenti sotto l’articolo? Perché se l’avete cancellato e ripostato senza salvarli per evitare la cancellazione per spam avete fatto peggio di chi vi ha censurato e no, la scusa che non avete accesso alla gestione dei commenti su Disqus non regge perché l’avete scelta voi come piattaforma. Se avete fatto una cosa del genere davvero, vergognatevi.

    Aggiungo, si, ora l’articolo è del 2 giugno. No ma complimenti davvero, poi vi lamentate dell censura, non meritate la mia solidarietà né il mio rispetto.

      • Censurare e poi lamentarsi di essere stati censurati, la faccia come il chiulo.

        • secondo me non è manco censura. probabilmente hanno un social media manager incapace. poi, certo, sfruttare maradona per provare a ridicolizzare “gigino ‘a bandana” e poi lamentarsi se non ci si riesce…

          • Dubito abbiano un social media manager, questo è qualcuno della redazione al quale è bruciato e ha fatto la furbata, ma questo non toglie niente dal ridicolo risultato.

          • in ogni caso, siccome il Napolista è una testata seria, sono sicuro che appena avrà pariato il vino con la percoca questo qualcuno pubblicherà un altro post in prima pagina per dare conto dell’accaduto. o più semplicemente cancellerà tutti i commenti incluso questo.

          • Tra poco potrebbero misteriosamente bloccare su facebook anche questo articolo e, pufff!, tutto sparito nel nulla, ma solo per combattere la censura eh XD

          • giacché ci siamo, a proposito di stampa libera e lettori cammellati, ecco cosa posta il Nostro sul suo diario facebook: https://uploads.disquscdn.com/images/a5e1eceba49735836aaf88cc68ac47f44683b92b40ee1e04f176d406837eb5d8.png

          • Direi che si spiegano ancora più cose di quante già non se ne spiegassero. L’avanguardia culturale col sedere degli altri.

          • come ti spiegavo giorni fa. 😀

          • Io cerco sempre di dare il beneficio del dubbio, ma l’animo umano marcisce troppo facilmente e per quanto la si voglia nascondere, prima o poi la puzza arriva al naso degli altri.

          • resta comunque meglio leggere ilnapolista che i sitarelli sul napoli, da qualche parte bisogna accontentarsi.

          • Dipende dalle penne, certo qualche anno fa era un’altra cosa, la qualità generale è molto scaduta e ad essere i migliori in mezzo alla monnez*a non so quanto ci sia da vantarsi. Di sicuro, quando manca il calcio giocato si cala proprio sotto terra.

          • Io lo leggo da poco, quali erano le penne buone prima? Perché ad esempio pezzi alla Anna Trieste non mi piacevano neanche prima.

          • Una volta, bei tempi, questo era un blogghettino dove di chiacchierava piacevolmente di calcio. Adesso è il tentativo di qualcuno di far breccia “nell’avanguardia culturale” napoletana, con chi ci scrive che ovviamente si adegua alla linea editoriale. Capire cosa fosse una volta e cosa sia diventato senza averlo seguito nella sua evoluzione è davvero complicato.

          • sì, ma sparami almeno un paio di nomi buoni, no? 🙂

          • giancarlo percuoco 2 luglio 2017, 15:13

            e questo è un sendaco serio.

  7. La censura è sbagliata a prescindere e con qualunque mezzo la si applichi, e quindi solidarietà per questo attacco nonostante non sia d’accordo non tanto con le vostre opinioni (anzi, su Siani siamo d’accordo al 100%) ma sul modo in cui le esponete.

  8. giusto.

  9. Dittatura Giggino.

  10. In pratica hanno fatto come di solito usa fare il Napolista privando alle gente la loro libertà di opinione.
    ???

    • Antonio Baiano 2 luglio 2017, 12:35

      Di c@@@te ne hai già potute dire parecchie su questo sito, quindi non capisco di cosa parli.

      • Parlo di fatti. Sai quanti amici sono stati qui bannati senza alcun motivo?

        • Antonio Baiano 2 luglio 2017, 21:10

          Ma guarda che é capitato anche a me. C’è un software che controlla, basta una parola di un certo tipo perché la veda come offensiva.

          • Azzo c’entra la parola censurata con il bannare le persone?
            Ti metto spade e mi rispondi a bastone.

          • Antonio Baiano 3 luglio 2017, 8:18

            Tu o ci fai o ci sei. Ma secondo me ci fai, perchè sei sempre in malafede. Provo a spiegarti meglio, dopodichè rinuncio a discutere con te. Il software”legge” una parola per lui inadeguata, e automaticamente BANNA il commento. tutto chiaro? hai bisogno del disegnino?

          • Non commentare cose che non sai.
            Un conto è bannare la parola e un’altra è bannare cacciare bloccare dal blog l’utente SENZA ALCUN MOTIVO.
            Ci siamo capiti adesso??

          • Antonio Baiano 4 luglio 2017, 12:10

            Addirittura? accidenti, ma allora è peggio che sotto Stalin o Pinochet…

  11. Sì, certo, segnalazioni cammellate. Oppure era scritto talmente male che il filtro Bayesiano non ha saputo distinguerlo dalla pubblicità Enlarge Your Penis. Chissà…

  12. E quanti ce ne sono qui sul Napolista a cui non viene negato il diritto di critica….

  13. Sono dei miserabili

  14. Se non è stato organizzato, è ancora più inquietante

Comments are closed.