San Paolo, non c’è ancora l’agibilità (ma arriverà): il Napoli, per ora, gioca a Palermo

La solita storia: il Comune non chiude l’iter burocratico in tempo, il Napoli ha indicato il Barbera come stadio casalingo in attesa del certificato.

San Paolo, non c’è ancora l’agibilità (ma arriverà): il Napoli, per ora, gioca a Palermo

Ogni anno lo stesso film

Il Mattino descrive e declina la situazione esattamente così: ogni anno la stessa storia. E ci risiamo, ancora: il Napoli non ha ricevuto in tempo il certificato di agibilità del San Paolo. Per il momento, il club partenopeo ha dovuto indicare il Barbera di Palermo come stadio interno per campionato e Champions League.

È sempre Il Mattino a spiegare la situazione: il Comune non ha risolto in tempo l’iter burocratico per rendere agibile lo stadio, oltretutto i lavori in corso rendono ancora più complessa la risoluzione veloce della pratica. Alla fine, sempre e proprio come ogni anno, il certificato arriverà, e quindi saranno scongiurati i rischi di trasferte siciliane per i match contro Espanyol (amichevole) e del preliminare di Champions. Però, come dire: il punto è sempre quello. Ogni anno bisogna ricucire piuttosto che prevenire. Come scrive anche Il Mattino, «i tre delegati dell’Uefa dovranno ritornare a Napoli, fare un altro sopralluogo, verificare la certificazione». Nulla di nuovo, nulla di diverso. Ogni anno lo stesso film.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Enrico Pessina 30 giugno 2017, 14:45

    Notiziona ad uso dei cani di Pavlov.

  2. Ma come Giggino sta sfravecando per azzeccare i gabinetti in faccia al muro e non gli danno l’agibiltà? I soliti poteri forti che ostacolano la rivoluzione cubana al ragù….

Comments are closed.