È morta Erika, la 38enne schiacciata a Piazza San Carlo durante Juve-Real Madrid

Per Erika Pioletti, fatale un “arresto cardiaco da schiacciamento”. Aveva 38 anni, era di Domodossola

È morta Erika, la 38enne schiacciata a Piazza San Carlo durante Juve-Real Madrid

«Gravissimo danno cerebrale»

La notizia più brutta arriva da Torino: Erika Pioletti, una delle persone rimaste schiacciate dalla calca di Piazza San Carlo è  morta dopo dodici giorni di terapia intensiva. Una vittima per l’assurda serata a Torino durante la finale di Champions tra Real Madrid  Juventus. Erika Pioletti aveva 38 anni, era di Domodossola. Era venuta a Torino con la famiglia per assistere alla partita in piazza. Gli esami effettuati avevano accertato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima.

Per la donna sarebbe stato fatale un “infarto da compressione” patito nei terribili attimi della fuga dalla piazza. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, «quando fu segnato il terzo goal da parte del Real, era iniziato il caos. Erika aveva iniziato a correre. Poi, probabilmente ha sbattuto contro qualcosa: una transenna o forse un altro oggetto. Si ipotizza che lo schianto possa averle causato un arresto cardiaco da compressione della cassa toracica. Qualche testimone aveva riferito che Erika sarebbe andata a sbattere contro un portone».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Ciro Vallone 16 giugno 2017, 7:53

    Se fosse successo a piazza plebiscito…Comunque RIP.

  2. Filippo Santucci de Magistris 16 giugno 2017, 0:25

    che tristezza…Esprimere le condoglianze qui non serve a molto ma oggi non può non essere un giorno di lutto per gli appassionati di calcio

  3. Diego della Vega 16 giugno 2017, 0:20

    Morte assurda.

  4. Speriamo almeno trovino i colpevoli che hanno scatenato il panico. Non darà di nuovo la vita a questa ragazza, ma l’hanno combinata troppo grossa per passarla liscia.

    R.I.P.

  5. l’eventuale decesso della sfortunata ragazza cambierebbe ,in peggio, la situazione penale degli eventuali colpevoli. tutt’è trovarli…….

  6. notizia che mai avremmo voluto sentire, noi.

  7. Non si può morire per una partita di calcio. Assurdo. Speriamo in un miracolo.

Comments are closed.