Napoli e calciomercato, la top 11 azzurra dei fine prestito

Da Nikita Contini a Duvan Zapata, una squadra completa di ritorno da esperienze in prestito. Il centravanti colombiano è il calciatore più caro e più forte.

Napoli e calciomercato, la top 11 azzurra dei fine prestito

Dal 30 giugno in arrivo 20 calciatori da ricollocare tra giovani, meno giovani, eccedenze e pedine interessanti. Dal prossimo 30 giugno nella rosa azzurra rientreranno ben 20 calciatori per fine prestito. Un blocco di elementi con un età media di 22,85 anni, formato da giovani in giro per lo stivale in serie minori per farsi le ossa e da meno giovani finiti fuori dai piani tattici di Sarri e societari del Napoli. Proviamo, scimmiottando il classico 4-3-3 adottato da Sarri, a schierare la top 11 dei fine prestito, riportando per ogni singolo calciatore l’attuale valore di mercato stimato dal sito Transfermarkt.

Contini, un ucraino napoletano

Nikita Contini Baranovsky (125mila euro) portiere classe ’96 nato a Cherkasy, in ucraina, a 200 chilometri da Kiev e trasferitosi all’età di 3 anni in Italia a Giugliano. Ritorna dal prestito di Taranto in Lega Pro dove ha difeso da titolare la porta pugliese 5 volte, subendo un’ammonizione. Al 99% andrà di nuovo in prestito, il Pontedera è interessato.

Zúñiga prima maniera

Coppia centrale formata da Luperto (1mln di euro) e Lasicki (200mila euro). Il primo reduce da un buon campionato in Serie B con la Pro Vercelli dove ha collezionato 32 presenze e 2 ammonizioni, il secondo appena 4 presenze tra i cadetti con il Carpi ed ha preso parte alla Nazionale Under 21 della Polonia negli Europei attualmente in corso. Per entrambi si prospetta un’altra stagione in prestito: su Luperto c’è li Frosinone, per Lasicki al momento non si registrano club interessati.

Terzino sinistro Juan Camilo Zúñiga (1,5mln di euro) di ritorno dalla parentesi Inglese con il Watford di Mazzarri dove ha totalizzato 21 presenze e una rete, anche se impiegato prevalentemente come terzino destro. Tra il colombiano e il Napoli si parla di una rescissione onerosa del contrattro. Sul lato destro Celiento (250mila euro) in arriva dalla Lega Pro dopo due stagioni con la Viterbese: 33 presenze, 3 reti e 7 cartellini gialli nel campionato appena finito, al momento non si registrano voci di mercato per il terzino.

Dezi a guidare il centrocampo a tre

A centrocampo troviamo: Maiello (1,2mln di euro) per lui 20 presenze e 6 assist tra i cadetti con il Frosinone, proprio i ciociari – in vantaggio sul Bari – potrebbero avere il calciatore in prestito per un altro anno. Dezi (2,8mln di euro) protagonista con la maglia del Perugia nella passata stagione in B con 36 presenze, 7 reti e 1 asssit. Non è più giovanissimo, la società potrebbe cederlo anche a titolo definitivo al Frosinone. Grassi (3,2mln di euro) torna dal prestito di metà stagione all’Atalanta dove ha giocato 18 partite segnando 1 rete. Un amore mai sbocciato tra il centrocampista e la squadra azzurra, dopo la vacanza post-europeo non si recherà a Dimaro per al massimo 4 giorni quindi si allenerà a Castelvolturno in cerca di una nuova sistemazione.

Zapata, terminale d’attacco

Esterni offensivi: Roberto Insigne (700mila euro) di ritorno dal Latina dove in 19 presenze ha segnato 1 gol e fatto 4 assist. Potrebbe, come successo a Lorenzo in passato, giocare in Serie B a Pescara con Zeman nel prossimo campionato. Nicolao Dumitru (700mila euro) di ritorno dall’esperienza in terra inglese con il Nottingham Forest dove in 10 presenze ha totalizzato appena 1 rete. La società vorrebbe cederlo a titolo definitivo ma al momento non si registrano offerte ufficiali. Nel nostro attacco, come punta centrale, il giocatore dal valore di mercato più alto: Duvan Zapata (8,5mln di euro) l’attaccante colombiano, la passata stagione con l’Udinese ha giocato 38 partite segnando 10 reti e facendo 5 assist, piace al Torino che ha offerto 16 milioni.

ilnapolista © riproduzione riservata